Tempo di lettura: 1 minuto

CasertanaLECCE – Nel Girone C di Lega Pro, la Casertana perde il primato in classifica e mostra segni di cedimento. Il club campano spera nella Giustizia sportiva affinché possa avere la vittoria a tavolino nella gara contro il Lecce, non accontentandosi della pronuncia del Giudice sportivo Pasquale Marino che la scorsa settimana ha solo multato la società giallorossa di 5.000 euro per le note vicende legate all’impiego del magazziniere Giovanni Fasano quale assistente dell’arbitro nel match al “Pinto”.

I “falchetti” del presidente Corvino, fermati nello scorso turno sul pareggio casalingo per 1-1 nel derby con la Juve Stabia (gol di Diop), hanno riposto le proprie speranze di restare in vetta alla classifica nel preannunciato ricorso contro la pronunci del primo grado di giudizio.

In particolare, oggi si potranno avere maggiori in materia. Col ricorso dei rossoblù, infatti, ci si avvia ad un’altra settimana di passione, in attesa di arrivare ad un verdetto definitivo che potrebbe, nel caso in cui la Casertana vedesse accettate le proprie richieste, ottenere la vittoria per 3-0 a tavolino con i relativi 2 punti in più in classifica che significherebbero tornare primi.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.