Tempo di lettura: 4 minuti

IMG_6280GALLIPOLI – Notte fonda per il Gallipoli. Quella che doveva essere la partita della rinascita per coltivare qualche speranza di salvezza si tramuta in un incubo dal quale sarà difficile uscirne. Al “Bianco” il San Severo conquista l’intera posta in palio con un 1-2 che però lascia spazio a tantissime recriminazioni, soprattutto per la decisione dell’arbitro di espellere il portiere giallorosso Alberto Frigerio, punito proprio in occasione del fallo che ha dato vita alla rete del secondo vantaggio ospite.

La partita– Il San Severo sfiora il gol all’8′ con il cannoniere Davide Evacuo, ben servito da Favetta, ma impreciso nella battuta da pochissimi metri. La punta giallogranata sfiora la rete del vantaggio anche al 15′, quando, dopo aver ricevuto palla nell’area jonica, prima aggira Frigerio in uscita e poi, sul tiro, trova il grande salvataggio di testa sulla linea di Portaccio. Gli ospiti primeggiano per possesso palla e costruzione di trame offensive, ed al 20′ una bella sponda di Evacuo porge la sfera a De Luca, il cui destro finisce di poco fuori. Al 27′ ci prova ancora De Luca, su cross di Natino, con un piatto al volo che sibila a lato della porta difesa da Frigerio. La difesa del Gallo concede troppi spazi ma il reparto offensivo giallogranata non riesce a sfruttare. Pirretti, due minuti dopo, prova a scuotere i suoi un bel tiro da lontano ma il pallone sorvola la trasversale. Dopo dieci minuti privi di occasioni da rete, il San Severo passa al minuto 40. Palla centrale per Evacuo che mette in movimento Favetta, bravo ad eludere la difesa di Germano, inefficiente nel fuorigioco, prima di battere l’incolpevole Frigerio. Il Gallipoli spreca una colossale occasione per pareggiare al 40′. Punizione ben tagliata da Pirretti al centro dell’area, torre di Rosato per Franzese che, da meno di undici metri, alza incredibilmente il piatto al di fuori dello specchio. La ripresa si apre con uno scatto d’orgoglio del Gallipoli. Pirretti disegna bene una punizione che la barriera respinge in qualche modo, scatenando le proteste giallorosse; nel prosieguo dell’azione D’Arienzo spazza su Franzese che devia involontariamente sul palo, sfiorando un rocambolesco pari. Dopo un minuto, su corner respinto dalla difesa, Fonzino tenta il destro dalla linea dei sedici metri, ma il pallone vola via.

IMG_6342Secondo tempo– Il Gallipoli sembra rinvigorito dopo la pausa. Alassani, al 10′, addomestica un buon pallone sulla sinistra e scarica un sinistro centrale che Mennella doma facilmente. Germano tenta di dare peso offensivo al Gallo con Negro, inserito per Rizzo. L’ingresso dell’esterno gallipolino, schierato largo a centrocampo, ridisegna gli assetti giallorossi: Carbone si posiziona largo a sinistra e Alassani retrocede sulla linea difensiva. Un’azione solitaria ad opera proprio di Negro mette paura alla difesa sanseverese al 14′, ma la sortita è conclusa da una stoccata di sinistro che sfiora soltanto il palo alla sinistra di Mennella. L’estremo difensore giallogranata deve protendersi in tuffo al minuto 23 per respingere una punizione ben tagliata di Negro calciata dal vertice sinistro dell’area. Al 26′ si rivede il San Severo. Evacuo recupera un pallone vagante in zona offensiva e scodella al centro per Florio che tenta una girata alta sopra la traversa. Due minuti dopo il Gallo pareggia. Negro conduce un bel contropiede, servizio per Mauro, cross e atterramento in area di Cipolletta su Franzese. L’arbitro decreta la massima punizione e l’ex Leonfortese non sbaglia. Il Gallipoli prova a premere per tentare la vittoria. Khoris, al 34′, tenta la gran giocata con un tiro dal limite ma Mennella para. Sul ribaltamento di fronte i giallorossi rimangono in dieci. Scarico centrale per Milani che coglie impreparata la difesa jonica, uscita di Frigerio che entra in contatto con l’attaccante ospite, il pallone carambola sul viso del portiere ma l’arbitro non è dello stesso avviso ed espelle il portiere lombardo. Sulla punizione susseguente il San Severo raddoppia: il tiro di Florio buca la barriera e s’insacca sul palo difeso da Calderaro. La partita si spezza per ritmi, ma al 46′ Negro sfiora il pari con un tocco che fa la barba al palo. Su un’altra ripartenza Milani semina la difesa del Gallipoli, dribbla Calderaro ma non fa i conti con un Portaccio sontuoso che prima mura la conclusione deviando sul palo ed evita anche la ribattuta vincente di Evacuo da zero metri spazzando in spaccata. Per il Gallipoli non c’è più tempo, la sconfitta casalinga suona come una sentenza quasi inappellabile.

Il tabellino

Gallipoli-San Severo 1-2

Gallipoli (4-4-2): Frigerio; Mauro (36’st Calderaro), Rosato, Rizzo (12’st Negro), Portaccio; Carbone, Pirretti, Fonzino, Alassani; Khoris, Franzese. A disp.: Difino, Sansò, Iurato, Buccarella, Gioia, Carrozza, Casole. All. Germano

San Severo (3-5-2): Mennella; Cipolletta, D’Arienzo, F.Favilla; Rossi, De Luca, Tricarico, Florio, Natino (44’st Ranieri) ; Evacuo, Favetta (26’st Milani). A disp.: Di Michele, D.Favilla, Mastrangelo, Grieco, De Rosa, Di Senso, Morsillo. All. De Felice.

Espulso Buccarella al 39′ (dalla panchina) per comportamento non regolamentare.

Ammoniti 31’pt Pirretti (G), 33’pt Cipoletta (SS), 42’pt Mauro (G), 25’st Frigerio (G).

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.