Tempo di lettura: 2 minuti
Toni Cardellini, presidente del Gallipoli
Toni Cardellini, presidente del Gallipoli

GALLIPOLI- La rabbia per la sconfitta rimediata in casa dell’Isola Liri poteva portare alle dimissioni del presidente Toni Cardellini, decisione poi rientrata dopo un incontro avuto con la squadra ieri al “Bianco”: “Stavo per lasciare la guida della società – racconta Cardellini – ma alla fine una riunione con il gruppo mi ha convinto a rimanere. Sono stato ‘pregato’ dal gruppo e ho deciso di operare il dietrofront continuando a lavorare per la salvezza. I giocatori si sono stretti attorno alla società, all’allenatore ed ai colori sociali garantendo il massimo impegno per questo risultato che rappresenta un bene comune“. 

Il massimo dirigente prova a descrivere la prestazione che il Gallo ha mostrato allo stadio “Nazareth”: “Perdere ci sta pure, stanno perdendo squadre importanti come il Taranto, ma la sconfitta deve essere meritata e non successiva ad una partita disputata a quei livelli. Si deve perdere giocando a viso aperto e non passeggiando nel campo“. 

Il Gallipoli cercherà di puntellare la squadra in questi giorni: “Sicuramente si dovrà tornare sul mercato. Questa squadra ha bisogno di qualche tassello per affrontare le partite che seguono. In che ruolo? Cerchiamo un attaccante e un centrocampista“.

Il passaggio a vuoto, l’ennesimo in trasferta, ha fatto vacillare la panchina di mister Antonio Germano, poi ritornato in sella al pari di Cardellini: “Dopo Isola del Liri c’è stato un piccolo pensiero di dimissioni anche da parte sua. E’ rimasto deluso dalla partita, c’era quest’intenzione di lasciare, come anche da parte mia, ma, come detto prima, il gruppo ha voluto fortemente che restassimo sia io come società sia il mister in panca”.

E sul fronte societario, dopo le voci delle scorse settimane circa l’ingresso di nuovi soci: “Non c’è nulla di nuovo, sono state soltanto delle promesse campate in aria. Io chiedo massimo impegno ai ragazzi, ce la devono mettere tutta per raccogliere dei risultati. Per il resto posso andare avanti tranquillamente”

La società ha altresì reso noto che i calciatori capitanati da Raffaele Rosato hanno deciso in piena autonomia di attuare un silenzio stampa fino a domenica prossima. Il gesto è figlio sicuramente della voglia di rispondere sul terreno di gioco alle critiche piovute dopo il 2-0 incassato a Isola del Liri. In giornata i giallorossi hanno effettuato una doppia seduta di allenamento. Sono tornati in gruppo Portaccio e Alassani dopo i guai muscolari d’inizio settimana. Out Lorusso, arruolabile tra 10 giorni, e Mauro, difficilmente recuperabile per la partita contro la Turris, match dove Germano riavrà a disposizione capitan Rosato reduce dalla squalifica. 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.