Tempo di lettura: 2 minuti
ragno nardò
Mister Nicola Ragno

NARDÒ- Non c’è tempo per tirare un sospiro di sollievo dopo la vittoria casalinga contro il Picerno che in casa Nardò è già vigilia di campionato. I granata saranno impegnati domani al “Ventura” di Bisceglie in un’insidiosa trasferta contro una squadra che ha sì cambiato molto rispetto al girone d’andata ma che è reduce dall’exploit esterno a Potenza, sconfitto 2-1. Nicola Ragno è diffidente nel descrivere il giovane Bisceglie: “Hanno giocato con sette under, giocoforza era una politica obbligata dati i mezzi economici che hanno costretto molti senior ad andar via. Della vecchia squadra sono rimasti Ola e Aprile, in più hanno aggiunto Leo, un calciatore che ho avuto ad Andria. Gli acquisti sono giovani, e sulle ali dell’entusiasmo han fatto bene, vincendo a Isola Liri prima della sosta e comportandosi bene a San Severo prima della vittoria col Potenza, una squadra che si è rafforzata con D’Imporzano, uno dei centrocampisti più forti della categoria”. La vittoria dei nerazzurrostellati fa alzare la guardia al trainer del Toro: “E’ stata una sorpresa per noi addetti ai lavori, ma è stato un successo meritato. Non è sempre detto che chi spende di più vince il campionato. Le insidie? Andremo su un campo difficile, ho allenato due anni lì e conosco l’ambiente ed il campo tosto dì per se, caldo per una tifoseria vicina soprattutto in questo momento. Le squadre giovani corrono a duemila, lottano su ogni palla e si difendono in tanti. Dobbiamo fare la partita della vita, ma sono fiducioso, la squadra ha lavorato bene in questi giorni, sperando di metter lo spirito della partita del Picerno anche al ‘Ventura’”. Il Nardò cerca il bottino pieno: “L’obiettivo è quello di vincere la gara, noi abbiamo 33 punti e vogliamo provare a ripetere il girone d’andata”.

Il calciomercato ha portato una squadra più giovane, e proprio dalla linea verde deve nascere la nuova forza per primeggiare: “I giovani sono bravi, mancherà un po’ di esperienza e, di contro, metteremo grinta e corsa. I ragazzi crescono, se emergono qui sono pronti per qualsiasi piazza. La tifoseria è esigente, la società è esigente e io non lascio nulla al caso. Spero che diano quello che ci si aspetta. Abbiamo un grande parco under, tra i migliori della categoria. I nostri elementi sono seguiti anche nel professionismo e qualcuno di loro può ambire a palcoscenici migliori”. Per il Bisceglie, Ragno avrà degli importanti recuperi: “A parte Caporale e Martinez, pronto a recuperare nella prossima settimana, non ho infortunati. Abbiamo reintegrato Rescio e dovremo fare a meno soltanto dello squalificato Cassano”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.