Tempo di lettura: 1 minuto

Il piccolo Stefano CostaNOVOLI – Il ricordo di Stefano Costa è ancora vivo nella “sua” Novoli, a 21 anni dal tragico incidente che costò la vita all’11enne novolese, impegnato con il gruppo scout in un’attività invernale a Monteferrante (Chieti). Per celebrare il 21° anniversario della tragedia e in concomitanza con il ventennale del gemellaggio che unì il Comune di Novoli ed il Comune di Monteferrante nel nome del piccolo Stefano, oggi pomeriggio si terrà una cerimonia di rinnovo dei rapporti di amicizia e solidarietà tra le due Comunità, cui seguirà l’inaugurazione della sede della Sezione Cngei di Novoli.

Un ricordo, ma anche riflessione e nuovi stimoli per l’impegno civile tra gli obiettivi della manifestazione “In ricordo di Stefano, Novoli e Monteferrante Comuni Gemelli”, voluta dalla sezione novolese del Cngei e che sarà divisa in diversi momenti: dall’accoglienza della delegazione istituzionale abruzzese guidata dal sindaco Patrizia D’Ottavio, accolta dal primo cittadino novolese Gianmaria Greco alle ore 17:30 presso il Palazzo Comunale, alla celebrazione eucaristica di commemorazione (ore 18:00) presieduta da Don Giuseppe Spedicato all’interno della Chiesa di San Giuseppe. Al termine della celebrazione, poi, è attesa la cerimonia di rinnovo del gemellaggio firmato in data 4 gennaio 1996, con lo scambio delle targhe commemorative, mentre alle 19:30 ci si sposterà in via Madaro (sede della locale Scuola Media) per il taglio del nastro della nuova sede della sezione Cngei di Novoli, intitolata proprio alla memoria di Stefano Costa. Alla manifestazione, infine, parteciperanno anche le sezioni Cngei di Lecce e L’Aquila ed una delegazione scout del gruppo “Monteroni 1”, che rinnoveranno i rapporti d’amicizia e collaborazione intrapresi nel corso degli anni con gli scout novolesi.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.