Tempo di lettura: 2 minuti
cassano nardò
Simone Cassano, difensore del Nardò

NARDÒ- Alla ripresa degli allenamenti al “Giovanni Paolo II”, il difensore Simone Cassano ha raccontato la voglia di rivalsa che ha il Nardò in vista del prossimo anno: “Speriamo di riprendere il campionato nella stessa maniera di come abbiamo iniziato il girone d’andata, ossia con una serie di vittorie che portano il buonumore e che ci fanno risalire la china in classifica. Ora abbiamo ripreso con un richiamo della preparazione, poi in settimana studieremo un po’ il Picerno”.

Nelle ultime partite il 18enne brindisino si è dimostrato un jolly difensivo, giocando da centrale difensivo: “Il mister è consapevole della mia massima disponibilità, in passato ho fatto il centrale in una retroguardia a quattro e a tre oltre che fare l’esterno basso. Cerco di dare il massimo in ogni posizione in campo. Giocare al centro? Non ci sono problemi di adattamento, il centrale di difesa è un ruolo che sento mio. Sto crescendo tanto – continua il difensore scuola Lecce – questo è un campionato diverso, c’è grande differenza rispetto ai settori giovanili, mi confronto con persone che hanno anni e anni di esperienza e imparo molti trucchetti del mestiere anche dagli avversari”.

Il bilancio del primo anno con i grandi è più che positivo, ma c’è qualcosa da perfezionare: “Penso di aver fatto bene, ma si può dare sempre di più. Ringrazio il mister per la fiducia e per l’impiego in tutte le partite. Questo però non mi fa cullare, anzi, è uno stimolo per cercare di dare ancora qualcosina in più. Vorrei migliorare la concentrazione in alcuni sprazzi di partita ed affinare alcuni movimenti difensivi”.

Cassano elegge due under del Taranto come potenziali promesse stagionali: “Mi è piaciuto molto Ammirati, il terzino sinistro del Taranto. Contro di noi fece una grossa partita e poi Yeboah, prima alla Turris ed ora anch’esso a disposizione di mister Campilongo.

Condividere il reparto con il “Tuma” Martinez è un onore per il ragazzo, felice di proseguire la sua esperienza in granata: “Mi allenavo con lui qualche volta con mister Lerda, è sempre un grande punto di riferimento. Sappiamo tutti che ha giocato il mondiale e ha una grande carriera alle spalle. Se ho avuto già qualche chiamata per andare via? Non sono di proprietà del Nardò, sono in prestito dal Lecce. Il ‘mio calciomercato’ inizia a gennaio, non ho ricevuto nessuna chiamata ma sono contento di rimanere qui”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.