Tempo di lettura: 2 minuti
Andrea Presicce
Andrea Presicce

NARDÒ- Il Nardò impatta tra le mura amiche nel big-match contro il Fondi per 1-1 dopo una prova positiva dove il segno “X” finale è scaturito soltanto a seguito di una partita massiccia della retroguardia laziale, comandata da un Saitta in formato saracinesca.

Gli ospiti, orfani di Meloni, cominciano bene con una punizione di Tiscione controllata da Chironi. Ragno opta per il 4-3-3, lancia Oretti dal 1’ e posiziona Malcore al centro di un trio d’attacco con Presicce e Palmisano. Il Nardò abbozza le solite trame di gioco ma al 20’ registra l’espulsione di Malcore. L’attaccante di San Donaci battibecca con Rinaldi (ammonito) e rimedia il rosso a seguito di un testa a testa. La decisione arbitrale accende gli animi dei presenti al “Giovanni Paolo II” e a farne le spese è anche il vice presidente Fiorentino, allontanato dal fischietto triestino. Il Toro però non è mai domo e, nonostante l’inferiorità numerica, arriva al vantaggio al 29’. Cross di Palmisano, girata di Vicedomini al centro per Presicce che firma la prima rete stagionale. Il Fondi risponde con il solito Tiscione, ma Chironi c’è. Il Nardò però è sul pezzo e al 37’ Gigante per poco non confeziona l’eurogol a causa della parata di Saitta. Il portiere laziale è formidabile anche al 38’ quando mette sul palo una deviazione di Allegrini. Prima della chiusura del primo tempo, dopo il cambio di schieramento di mister Pochesci che ridisegna i suoi col 4-4-2, anche Caporale prova a beffare Saitta, ma senza gloria, dato che il numero 1 manda in corner con la mano di richiamo.

Al 9’ della ripresa arriva il pareggio del Fondi. Galasso pennella per Iadaresta che trova l’inzuccata vincente. Il Fondi riprende vigore dopo l’1-1 e prova a ribaltare con D’Agostino, ma il tiro è fuori misura. Nonostante il power-play, i rossoblù non riescono ad imporsi e la partita fila via senza emozioni. Il Nardò chiude in modo agrodolce il 2015 con il quarto posto in compagnia del Pomigliano. La lotta al vertice, nonostante il “-5” dalla Virtus Francavilla, è ancora un rebus.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.