Tempo di lettura: 3 minuti
bambini Futura Madagascar 2
(tutte le foto sono fonte Futura Monteroni)

MONTERONI – A volte il calcio è capace di regalarci anche delle belle storie. Dopo lo squallido raid vandalico che ha devastato la sede dell’ASD Futura Monteroni nelle scorse settimane, nel quale venne rubato addirittura un defibrillatore (leggi QUI), ecco che proprio da quella realtà oggi giunge una sorta di favola a lieto fine, raccontata attraverso la pagina facebook della società… A circa 15.000 km dal Salento nasce “Futura Madagascar“, una Scuola Calcio che vuole offrire uno svago e tanta gioia a dei bambini cui la vita ha riservato tanta povertà. Succede a Nosy Be, isola grande, a nord-ovest del territorio malgascio, in un villaggio chiamato Dzamandzar, dove la vita quotidiana e commerciale è basata sulla pesca e sulla lavorazione della canna da zucchero. Qui, tra tante meraviglie naturali, camaleonti, lemuri, spezie e profumi, ci sono tanti bambini dai mille sorrisi che trovano nel calcio l’unica distrazione ed un grande sogno: sentirsi “campioni”, ma non sanno che loro sono già dei campioni di vita…

pallone di stracci Futura MadagascarPer loro, purtroppo, non ci sono palloni, non ci sono divise, non ci sono scarpe da calcio, non ci sono istruttori: non c’è davvero niente, si gioca con un pallone fatto di stracci e si corre a piedi nudi sulla terra rossa, ma a loro basta già così. In quest’angolo di paradiso, da circa un anno, è tornato a viverci un carissimo amico della Futura Monteroni, Hermann, che nel Salento tutti ricordano per averci vissuto 15 anni, che ora ha fatto ritorno a casa e lì vuol regalare una Scuola Calcio ai tanti bambini del posto, ma purtroppo non ci sono le possibilità.

Così Hermann si è rivolto alla società monteronese, chiedendo di poter essere aiutato nel realizzare qualcosa che faccia “sognare” i bambini del villaggio.

Tutti i 20 soci non ci hanno pensato due volte, hanno preso a cuore il progetto dell’amico e dei bambini del villaggio, si sono dati da fare lavorando per un unico obiettivo, tanto da dirsi davvero orgogliosi di poter scrivere forse la pagina più bella della storia della Futura.

divise istruttori Futura MadagascarTra pochi giorni, infatti, Hermann riceverà tutto il materiale occorrente per realizzare il suo sogno: 35 bambini saranno vestiti da capo a piedi con le divise della Futura Monteroni, con magliette, pantaloncini, calzettoni, tute e k-way. Finalmente avranno dei palloni veri, così come anche i portieri avranno le loro divise e non ci sarà più bisogno di giocare scalzi, ma avranno delle scarpette da calcio.

Infine si è pensato anche ai mister ed anche loro avranno la divisa da Istruttori, con tanto di fischietto e cappellino. Ai dirigenti del sodalizio salentino ora non resta che attendere per vedere al più presto le foto dei bambini con le nuove divise donate. Un ringraziamento particolare l’hanno voluto rivolgere all’amico Hermann per averli resi partecipi di un grande progetto; sapere che la sua Scuola Calcio porterà il nome della Futura li rende felici come aver vinto un mondiale. Ma il progetto non si esaurisce qui: a Monteroni saranno sempre pronti a sostenere le sorti della “Futura Madagascar” sperando, chissà, che un giorno si riesca a portare uno di questi “campioncini” a vestire la divisa della Futura Monteroni.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.