Tempo di lettura: 1 minuto

logo CataniaLECCE – Nulla da fare per le speranze del Catania Calcio di riavere a tavolino i 9 punti di penalità inflittigli nelle scorse settimane. Il CONI ha infatti respinto il ricorso presentato dal club etneo e confermato la penalità in classifica che lascia la formazione rossazzurra nelle zone basse a quota 9 punti.

Il Collegio di garanzia del Coni, che rappresenta l’ultimo grado della giustizia sportiva, ha rigettato la richiesta del club allenato da Pippo Pancaro di avere ridotta da 9 a 5 la sanzione disposta dalla Corte federale d’appello, che ha punito la società siciliana per lo scandalo legato all’inchiesta della procura di Catania I treni del gol. Immutata anche la multa di 150.000 euro che la società dovrà versare alla Federcalcio.

Rigettato inoltre il ricorso dell’ex amministratore delegato Pablo Cosentino, il quale aveva chiesto la riduzione dei quattro anni di inibizione e della multa di 50.000 euro. 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.