Tempo di lettura: 1 minuto

arbitri ITES OlivettiLECCE – L’ITES “Olivetti” di Lecce ha ospitato un incontro con l’AIA (Associazione Italiana Arbitri) per parlare di regole, etica sportiva e offrire ai ragazzi l’opportunità di iscriversi e frequentare gratuitamente il corso per diventare arbitri. Per l’AIA è intervenuto il salentino, arbitro dalla stagione 2000/’01 e oggi arbitro di Lega Pro, categoria nella quale ha esordito nella stagione 2012/’13 e ha già diretto diverse decine di incontri.

Capilungo ha illustrato ad una settantina di ragazzi dell’Olivetti il ruolo dell’arbitro, l’importanza della sua figura e del rispetto delle regole e spiegato che questa è un’esperienza assolutamente costruttiva per la formazione dei giovani e oltretutto può rappresentare, almeno inizialmente, anche una piccola gratificazione economica.

Il corso organizzato dall’AIA è rivolto a giovani over 15 ambosessi ed è completamente gratuito. È già iniziato la settimana scorsa, ma è ancora possibile iscriversi. Al momento, il corso è strutturato in 2 incontri settimanali, il lunedì e il mercoledì dalle 19:00 alle 20:30, e durerà indicativamente fino a dicembre. Poco prima di Natale si sosterranno gli esami che consisteranno in 3 prove, di cui una scritta (test), una orale e una atletica. Per i minorenni sarà necessaria l’autorizzazione da parte dei genitori e per tutti naturalmente sarà necessaria l’apposita certificazione medica.

AIA arbitri ITES OlivettiDiventare arbitri consente di ricevere un piccolo compenso per ogni gara diretta (da un minimo di 30 euro in su), oltre al tesserino che permette di accedere gratuitamente in tutti gli stadi italiani. Le prime esperienze si faranno dirigendo gare dei settori giovanili, per poi progressivamente passare alle categorie più basse. I più meritevoli potrebbero fare carriera fino ad arrivare alla serie A, dove i compensi a partita diventano decisamente gratificanti (anche fino a 5.000 euro a partita). Per chi fosse interessato, ulteriori informazioni si possono ricavare dal sito ufficiale dell’AIA di Lecce (www.aialecce.it).

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.