Tempo di lettura: 3 minuti

melfi doumbiaMELFI – Seconda vittoria consecutiva per il Lecce di mister Piero Braglia. I giallorossi sbancano il “Valerio” di Melfi  (0-1) e rompono l’incantesimo dell’imbattibilità casalinga stagionale dei lucani. A sbloccare un match a lungo spigoloso e avaro di emozioni è stata una saetta di Checco Lepore al 19’ del secondo tempo che la formazione salentina ha poi difeso senza eccessivi patemi fino al 94′.

Di seguito la cronaca della partita.

Primo tempo

6’ Primo squillo gialloverde. Cross dalla sinistra di Tortolano e buon inserimento di Maimone che, liberissimo, indirizza alto di testa.

15’ Ritmi bassi e gioco che si svolge principalmente a centrocampo. Melfi più propositivo ma Lecce in controllo.

19’ Leggerezza di Cosenza che appoggia involontariamente su Herrera, dribbling e tiro a giro sul secondo palo ampiamente a lato.

20’ Scarico centrale di Tortolano per Giacomarro che tira centralmente, Perucchini para in due tempi con qualche brivido. Il Melfi prova a tuffarsi in attacco.

27’ Discesa di Doumbia sulla sinistra, cross teso al centro e anticipo provvidenziale di Annoni su Curiale pronto alla battuta. Un’altra azione giallorossa accesa da una palla rubata di Papini.

29’ Palla scodellata da Papini a Curiale in area, sinistro dell’ex Frosinone alle stelle.

32’ Punizione dalla sinistra di Lepore troppo telefonata, Santurro para agevolmente.

38’ Cross di Papini, taglio di Vécsei che, disturbato da Annoni, colpisce in modo sporco e manda a fil di palo.

40’ Girata di Curiale dal cuore dell’area smorzata da Cason, Santurro abbranca in presa.

Secondo tempo

5’ CAMBIO MELFI. Canotto rileva Tortolano, out per un risentimento muscolare. Il subentrato si posiziona a destra, con Longo a sinistra

14’ Partita avara di emozioni e frazionata dai numerosi falli. Il Lecce non riesce ad aggirare il muro melfitano, i padroni di casa sono guardinghi e attenti alle ripartenze

19’ GOL LECCE. Discesa centrale di Doumbia che si porta a spasso tre difensori gialloverdi, servizio per l’inserimento a rimorchio di Lepore e destro che s’insacca sul secondo palo. Un fulmine a ciel sereno porta in vantaggio i giallorossi.

26’ Punizione in area giallorossa, colpo di testa di Cason centrale, facile parata per Perucchini.

27’ Grande occasione sprecata da Curiale con un tiro centrale scagliato su Santurro, bravo a deviare.

30’ CAMBIO MELFI. I gialloverdi si sbilanciano in avanti con l’inserimento del centrocampista De Montis per Cason; l’inserimento porta Herrera in avanti insieme a Lezcano e Longo, con Canotto altro esterno di un 3-4-3 offensivo.

33’ Vécsei vince un rimpallo, assist per Doumbia che con il sinistro non centra il primo palo da ottima posizione. Altra occasione sciupata per il raddoppio.

34’ Cross sballato di De Montis controllato da Perucchini che blocca dopo due passi indietro nella propria area piccola

39’ CAMBIO LECCE. Lo Bue rileva lo scorer Lepore. Difesa a quattro per Braglia.

41’ CAMBIO LECCE. Salvi rinforza l’asse mediano sostituendo Doumbia.

44’ CAMBIO LECCE. Vécsei lascia il posto in campo a Diop

45’+3’ Cross di Canotto per Longo che, di testa, mette sul fondo. Sospiro di sollievo per il Lecce.

 

Il tabellino

AS Melfi – US Lecce 0-1 (pt 0-0)

Melfi (4-3-3): Santurro; Annoni, Cason (30’st De Montis), Di Nunzio, Amelio; Maimone, Giacomarro, Herrera; Longo, Lezcano, Tortolano (5’st Canotto). A disposizione: Gagliardini, Finazzi, Scognamiglio, Prezioso, Veratti, Masini, Madia, Masia, Zanotti, Innocenti. Allenatore Salvatore Palumbo

Lecce (3-5-2): Perucchini; Freddi, Cosenza, Gigli; Lepore (39’st Lo Bue), Papini, De Feudis, Vécsei (44’st Diop), Legittimo; Doumbia (41’st Salvi), Curiale. A disposizione: Bleve, Liviero, Pessina, Cicerello, Abruzzese, Camisa, Suciu, Beduschi. Allenatore Piero Braglia

Reti: 19’st Lepore.

Ammoniti: 18’ Lepore (L), 34’ Gigli (L), 39’Annoni (M), 45’+1’ Papini (L), 8’st Di Nunzio (M), 12’st Giacomarro (M), 27’st Vécsei (L). Corner: 2-4; tiri in porta: 2-4; falli subiti: 17-13; off-side: 2-1.

Arbitro Giovanni Luciano di Lamezia Terme (Sangiorgio-Pancaldo Trifirò)

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.