Tempo di lettura: 2 minuti
vicedomini nardò
Carlo Vicedomini, centrocampista del Nardò

NARDÒ (di G.Toma)– “Il derby è sempre il derby”, così capitan Carlo Vicedomini ha introdotto la sfida di domenica tra il Nardò ed il Gallipoli. Domenica al “Giovanni Paolo II” si accenderanno i riflettori su questo match caldo, ma non infiammato come una volta. I gallipolini dopo aver trovato la prima vittoria stagionale contro la Turris mercoledì scorso cercheranno di acquisire maggiore maggiore fiducia in terra neretini. Di contro i granata vorranno continuare il filotto di risultati positivi che li vede primi della classe. Carlo Vicedomini ha parlato alla vigilia di questo importante match. “Non ci aspettavano la vittoria del Gallipoli contro la Turris, però facendo questo risultato hanno acquisito maggiore fiducia e cercheranno di sfruttarlo qui a Nardò. Come ogni derby penso che la classifica venga messa da parte, è una partita a sè. C’è un ambiente particolare perché entrambe le tifoserie ci tengono a vincere questo incontro –ha commentato l’ex centrocampista del Taranto- Dobbiamo scendere in campo con la giusta mentalità pensando che sia una finale”.

L’insidia, è proprio nella classifica: “La prima insidia credo che sia la classifica in se per se. Se pensassimo ad una gara già vinta, incontreremo più difficoltà. -continua Vicedomini- la loro è una squadra molto più giovane della nostra.”

Sbloccare subito il match, questa potrebbe essere la chiave del successo: “Dobbiamo partire col piglio giusto e con l’entusiasmo che ci sta travolgendo in questo periodo. Siamo consapevoli della nostra forma fisica al 100%. Cercare di far gol subito credo sia fondamentale. Sarà molto importante sbloccare subito la gara. So benissimo come sono queste partite, loro si trovano nei piani bassi della classifica e sbloccando subito la gara cadrà il mondo addosso. Allo stesso tempo, però, ci vuole la consapevolezza che stiamo diventando una squadra importante, nel caso non dovessimo sbloccarla subito, non sarà un dramma.”

Un Toro ben messo in campo affronterà la squadra di Germano: “Vedrete il solito Nardò. La pretattica conta poco. Ci sarà lo stesso atteggiamento e la stessa voglia delle altre volte. Indifferentemente dal modulo, saranno i giocatori stessi a fare la differenza.”

Assenza pesante quella di mister Ragno, squalificato dal Giudice Sportivo per un turno: “Il mister non sarà in panchina, ma lo sentiremo urlare dalla tribuna. Ci sarà comunque Pasquale De Candia che è la sua perfetta fotocopia.”

Ci sono tutti i presupposti per un buon derby. La gara sarà interdetta ai tifosi gallipolini per l’ennesimo divieto da parte del Prefetto di Lecce. La società granata ha sottoscritto in Prefettura un accordo formale per la sicurezza del match di domani, segnalato dall’Osservatorio come partita a rischio. L’auspicio del sodalizio neretino è che il derby sia una giornata di sport all’insegna del fair play in campo e soprattutto sugli spalti.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.