Tempo di lettura: 2 minuti
nardò ragno
Mister Nicola Ragno

NARDÒ (di G.Toma)- Dopo aver battuto il San Severo tra le mura amiche, seppur senza pubblico, il Nardò di mister Ragno, domenica prossima sarà ospite della Turris, squadra compatta e cinica che staziona nelle zone medio alte della classifica. La squadra di Torre del Greco ha realizzato undici punti fin qui, frutto di tre vittorie e due pareggi con undici reti realizzate e ben sette subite. “La Turris è una squadra organizzata -afferma mister Ragno-, partita con un obiettivo tranquillo. Dopo il cambio di allenatore, hanno impostato un discorso abbastanza serio e ambizioso. Sono a pochi punti da noi. Stanno attraversando un ottimo momento. Sono una di quelle squadre con un passato importante e glorioso.”

L’agonismo è la chiave di volta anche degli allenamenti: “In ogni partita, seppur amichevole ci deve essere l’agonismo. – continua l’ex tecnico dell’Andria – Gli allenamenti vengono svolti al 200%. Giovedì abbiamo effettuato un amichevole in famiglia. Dovevamo provare delle soluzioni tattiche e tutti quanti dovevano dimostrare tutto ciò che si è detto. Lanzolla è rientrato e sta bene, dopo due mesi dall’infortunio sta rispondendo ottimamente.”

Il 4-4-2 non sarà l’unico modulo: “Ci sono dei moduli nel quale stiamo lavorando. Non abbiamo solo il 4-4-2, in base poi alla squadra avversaria e all’andamento della partita, al terreno di gioco e a quello che accade durante la settimana, cerchiamo di mandare in campo i migliori undici.

L’accoglimento del ricorso del Taranto ha tolto la vetta conquistata sul campo dal Nardò, ma Ragno continua per la sua strada: “Siamo partiti anche noi con un obiettivo tranquillo. Non essere più primi in classifica non ha sconvolto nessun piano, – conclude Ragno i miei ragazzi sono tranquilli. Abbiamo perso il primato non sul campo, ma andiamo avanti ugualmente.”

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.