Tempo di lettura: 2 minuti

Leccezionale tv con LiguoriLECCE – Puntata effervescente quella andata in onda ieri sera su Canale 8 de Leccezionale TV, edizione del martedì. A dare maggiore verve alla trasmissione di approfondimento sportivo c’è stata la presenza in studio di Corrado Liguori, dirigente dell’U.S. Lecce che ha interagito con il pubblico attraverso le telefonate giunte in diretta ed i messaggi recapitati sul profilo facebook del sito d’informazione leccese.

In particolare, Liguori non ha lesinato risposte riguardo le vicende legate al passaggio di proprietà, che avverrà nei tempi previsti, ossia entro la metà del mese di ottobre. Un iter normale in un avvicendamento rapido qual è stato quello ancora da ratificare tra la famiglia Tesoro e la cordata di imprenditori leccesi che hanno incontrato l’ex patron Savino Tesoro e raggiunto un accordo di massima su ogni aspetto legato alla vendita del pacchetto delle quote azionarie del club salentino.

Inoltre, argomento assai caldo è stato il momento che sta attraversando la squadra allenata da mister Asta, tecnico a cui la società garantisce massima stima e fiducia. L’attuale posizione di classifica non preoccupa Liguori, in virtù di una graduatoria che risulta ancora abbastanza corta ma che non deve far abbassare la guardia a Papini e compagni. Il derby col Foggia sarà una gara importante per valutare la crescita generale del gruppo giallorosso e potrà dire molto in termini di competitività e tenuta mentale.

Impossibile non parlare poi degli infortuni che hanno privato il Lecce della coppia d’attacco Curiale-Moscardelli, assenze che hanno penalizzato e non poco le attese della piazza e della stessa società. Ma l’aver allestito una rosa in sintonia con il tecnico, il suo credo calcistico che vede nel 4-2-3-1 il modulo preferito e che conta su un ipotetico titolare ed un rincalzo per ogni reparto lascia sereno il dirigente giallorosso il quale, tuttavia, non esclude un ritorno sul mercato a gennaio in caso di necessità.

Riguardo la richiesta di penalizzazione di 3 punti chiesta dal procuratore federale Stefano Palazzi ai danni del Lecce, Liguori ha risposto secco di non temere nulla perché la vicenda è nelle mani dell’avvocato Saverio Sticchi Damiani, che della materia è un esperto.

Infine, un accenno anche al settore giovanile dell’U.S. Lecce che non si è smantellato in toto, ma che rientra in una politica di rifondazione attuata seconda un’attenta valutazione fatta dalla nuova proprietà in base alla nascita del nuovo ciclo intrapreso.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.