Tempo di lettura: 2 minuti
vicedomini cassano nardò
Carlo Vicedomini e Simone Cassano

NARDO’- Servirà il miglior Toro domani nel debutto casalingo di questa stagione di Serie D. Al “Giovanni Paolo II” arriverà il Bisceglie per il primo big-match di un campionato che a granata e nerazzurrostellati potrebbe consegnare un ruolo importante. Anche il Bisceglie ha cominciato il campionato con i tre punti, imponendosi in casa per 4-0 contro il Potenza. L’allenatore biscegliese Claudio De Luca, tra gli altri, potrà contare sugli ex granata Palazzo e Volpicelli. Se i ricordi neretini di Loris Palazzo, tra gli eroi della scorsa promozione in Serie D, sono freschi lo stesso non si può dire di Emilio Volpicelli, in granata per tre mesi circa nella prima parte della stagione 2013 conclusa poi con la triste radiazione. L’attaccante campano è uno degli elementi da tener d’occhio. Dei quattro gol che hanno steso il Potenza nella prima giornata, due sono stati siglati proprio da Emilio Volpicelli, deciso a confermare anche a Bisceglie gli ottimi segnali intravisti nella scorsa stagione di Serie D, spesa tra Gallipoli e Andria. Molti ex anche nelle file del Nardò. Lattanzio, Lanzolla (alle prese con il recupero), Allegrini, Lanzillotta e Presicce sono i granata con un passato vissuto a Bisceglie.

Nicola Ragno, rispetto alla partita di Picerno, recupererà il difensore Pietro Stranieri e i centrocampisti Tiziano Prinari ed Alessio Palmisano. Difficile è invece il rientro del terzino Leandro Versienti, alle prese con qualche problema di troppo alla caviglia che lo costringerà a un altro turno di stop. L’ariete offensivo Gianni Ricciardo, dopo la mezz’ora disputata allo stadio “Curcio”, potrebbe partire ancora una volta dalla panchina. In avanti il tecnico molfettese potrebbe optare per il tridente Corvino-Malcore-Lattanzio (con Prinari in mediana insieme a Vicedomini e Lanzillotta) o per la più accorta soluzione che vedrebbe Lattanzio far coppia con Malcore, con susseguente centrocampo a quattro dove Palmisano e Montinaro (o Prinari) agirebbero ai lati. In difesa, con la guardia della porta affidata a Gianmarco Chironi, Stranieri è in vantaggio sugli altri due terzini Mancarella e Cassano per le due maglie sulle fasce difensive insieme ai centrali Allegrini e Strumbo. L’ex Vigor Lamezia è però insidiato dal totem Gilberto Martinez, in attesa della migliore condizione da sfoderare per fare le fortune del Nardò. 

Il Bisceglie di De Luca, forte del successo della prima giornata, dovrebbe confermare gran parte della formazione che ha avuto ragione del Potenza. Nel 4-3-3 a trazione offensiva Patierno sarà l’ariete centrale, coadiuvato dagli inserimenti laterali di Volpicelli e Laboragine. A metà campo l’under Ngom dovrebbe beneficiare della classe dell’ex Brindisi Pollidori e di uno tra Balzano e Palazzo. 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.