Tempo di lettura: 3 minuti
Sticchi Damiani, Trinchera, Asta
Sticchi Damiani, Trinchera e mister Asta

MARTIGNANO (di M.Cassone) – Nuovo test amichevole per il Lecce di Asta. Presso la cittadella dello sport Attilio Adamo i giallorossi misurano i propri progressi contro il Leverano squadra neo promossa in Eccellenza. Il tecnico di Alcamo nel primo tempo schiera con il rombo di centrocampo un 4-4-2 con Perucchini; Lo Bue a destra, Vinetot e Gigli centrali, Liviero a sinistra; Papini in cabina di regia con Vècse a sinistra, Suciu a destra con Surraco a ridosso delle punte Curiale e Moscardelli. I due bomber segnano un gol a testa nel primo tempo, mentre nel secondo tempo siglano una doppietta a testa Lepore e Carrozza ed un gol Cicerello e Beduschi.

Presente tutto lo stato maggiore giallorosso: Corrado Liguori ha seguito parte della gara dalla panchina, mentre Stefano Trinchera e Saverio Sticchi Damiani sono rimasti dalla parte opposta.

A fine gara fitto colloquio tra Trinchera, Asta e Sticchi Damiani che si sono intrattenuti una ventina di minuti al centro del campo.

PRIMO TEMPO – Il Lecce è aggressivo sin dai primi minuti  con il Leverano che cerca di limitare i danni e riesce a farlo perché nel primo tempo subisce soltanto 2 gol ad opera dei bomber Curiale e Moscardelli.

Curiale segna dopo 10 minuti come un rapace avventandosi sulla sfera e gonfiando la rete, mentre il Mosca risponde al compagno di reparto dopo 6 minuti con un bolide di sinistro che graffia la rete alla destra del portiere.

I due bomber si cercano e si trovano, si creano spazi a vicenda con Surraco che corre per tre e suda le sette camicie per “metterli” davanti al portiere come poco prima della mezzora quando Curiale prova ad accarezzare la palla e ci riesce, batte il portiere, ma sulla linea salva il difensore centrale del Leverano.

Subito dopo come di consueto in questi test amichevoli esce Perucchini applaudito dai tifosi ed entra Benassi per giocare la sua mezzora tra fine primo tempo ed inizio secondo tempo e dopo appena 5 minuti compie un buon intervento respingendo un tiro al veleno del numero 9 del Leverano. Poco prima della fine della prima frazione Gigli sente un dolore alla gamba sinistra e rientra negli spogliatoi lasciando il posto a Beduschi che si colloca al centro della difesa insieme a Vinetot.

Lepore Papini
Passaggio della fascia di capitano da Papini a Lepore

SECONDO TEMPO – Asta per dare spazio a tutti rivoluziona la formazione e scende in campo con Benassi; Beduschi a destra, Kalombo e Abruzzese centrali con Legittimo a sinistra; a centrocampo Lepore, De Feudis e Rosafio con Carrozza a ridosso delle punte Persano e Cicerello. È un 4-3-1-2.

Il terzo gol del Lecce arriva dopo il quarto d’ora su calcio di rigore assegnato per un fallo di un difensore del Leverano che tocca con la mano la sfera, anche se appare del tutto involontario ma per l’arbitro è penalty: dal dischetto Lepore non sbaglia. Al 70° Cicerello fa poker dopo una buona azione del “rinato” Carrozza che sigla il quinto gol dopo appena due minuti fulminando il portiere di destro e poi fa sei di sinistro dopo cinque minuti.

Il settimo gol è di Lepore e l’ottavo è di Beduschi che fa scorrere i titoli di coda su un buon test in un pomeriggio caldissimo che ha visto accorrere a Martignano circa 200 tifosi.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.