Tempo di lettura: 2 minuti

11822404_10204900729573845_8815413359452261983_nLECCE – Prosegue a gonfie vele la campagna abbonamenti del Lecce; ieri sera alla chiusura dei “botteghini” con 2290 sottoscrizioni è stata superata la quota abbonati della scorsa stagione che era pari a 2228. Il segnale più importante però arriva dai nuovi che per adesso sono 573. A margine della gara contro il Catanzaro che ha registrato la buona prova della squadra di Asta e di questi numeri, dal suo profilo facebook, com’è solito fare, il dott. Corrado Liguori ha analizzato il momento felice ribadendo che il Lecce ha bisogno dei propri tifosi; si deve sfondare quota 10000 abbonamenti in modo che il Via del Mare diventi sul serio la “Tana dei Lupi”, trasformandosi in una bolgia infernale per tutte le squadre che calcheranno il terreno di gioco leccese.

Corrado Liguori
Corrado Liguori

“Questa sera abbiamo toccato quota 2.290 abbonati dei quali 573 nuovi. In 5 giorni abbiamo superato il numero dello scorso anno pari a 2.228. La strada però è ancora lunga, come più volte ripetuto ci aspettiamo un segnale molto forte da parte del nostro amato pubblico. Continuo ad essere convinto che arrivare a quota 10.000 si può e si deve ed i quasi 5.500 spettatori di ieri rafforzano le mie convinzioni. – Scrive Liguori sul suo profilo FB, poi torna indietro alla gara col Catanzaro – Ieri abbiamo fatto una buona gara anche se l’impegno non era dei più semplici e la rosa ancora abbondantemente incompleta. I nostri calciatori, disposti molto bene in campo e con un’invidiabile condizione atletica (nonostante i carichi di lavoro ed il caldo), hanno dato l’anima e fatto la partita per oltre 120 minuti e questo dovrà essere il leitmotiv di questa stagione. I presupposti per far bene ci sono tutti , anche la buona sorte (non guasta mai) che negli ultimi tempi ci aveva un po’ abbandonato sembra essersi riavvicinata. – Chiude il post ribadendo quello che afferma dal primo giorno – Per fare un campionato importante abbiamo bisogno di voi… Io ai 10.000 continuo a crederci!”

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.