Tempo di lettura: 1 minuto

Alluxmetal CISALLECCE – Fernando Vergine, segretario Failms Cisal (Federazione Autonoma Italiana Lavoratori Metalmeccanici e Servizi – Confederazione Italiana Sindacati Autonomi Lavoratori), interviene con una nota sulla situazione della Alluxmetal srl: “È quantomeno improbabile che la ditta Alluxmetal srl debba attendere il permesso rilasciato dal Consorzio SISRI per poter avviare i lavori di adeguamento di una porzione dello stabilimento industriale ex-Bat: intanto, perché il consorzio SISRI da tempo ha assunto il nome di Consorzio ASI e, dunque, il funzionario responsabile del procedimento che ha redatto la missiva non ha tenuto conto di un cambiamento vecchio di qualche anno. E poi perché l’opificio non ha nulla a che vedere con il Consorzio stesso e pertanto assolutamente inopportuno opporre un diniego all’avvio dei lavori totalmente immotivato”.

Lo stesso segretario Failms Cisal, Vergine, lo afferma poiché ha letto con enorme sorpresa la lettera inviata dal Comune di Lecce all’azienda, alla quale si impedisce ancora una volta di avviare i lavori, provocando un danno incommensurabile ai lavoratori che attendono ormai da mesi di poter iniziare le attività previste da Alluxmetal e rispetto alla quali lo stesso Comune di Lecce, nel tavolo ministeriale del marzo scorso, si era impegnato ad agevolare le procedure. Il Comune di Lecce, invece, non soltanto non ha mantenuto gli impegni precedentemente assunti, ma dà dimostrazione di rappresentare un ostacolo all’avvio delle attività, che vengono precluse in modo assolutamente ingiustificato. “Mi auguro – conclude Vergine – che sia fatta chiarezza quanto prima su questa imbarazzante situazione, della quale ho informato tutte le autorità competenti, chiedendo l’immediata istituzione di un tavolo per la risoluzione immediata di questa inaccettabile situazione”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.