Tempo di lettura: 2 minuti

11794132_903522679713398_2675341900759679665_oNOVOLI – Il Direttore Generale del Novoli Massimo Alemanno lavora a capofitto; dopo aver portato a termine l’iscrizione della squadra al prossimo campionato di Eccellenza, ora pensa alla campagna di comunicazione per i tifosi e al settore giovanile. Al suo fianco ha il Direttore Sportivo Luca Spagnolo che, dopo aver messo a punto gli obiettivi con la società, ha iniziato la costruzione del nuovo Novoli che soffierà forte sulla bandiera “rossoblè”. Con la riconferma dello stratega del rettangolo di gioco, Simone Schipa, era quasi ovvio e scontato che il diesse dovesse tentare di trattenere calciatori importanti della rosa che ha regalato tante soddisfazioni. E così è stato. Il castello rossoblù poggerà su due pilastri amatissimi dai tifosi: Luca Potì e Salvatore Scarcella. Entrambi i calciatori hanno deciso di legarsi ancora al sodalizio di Via Trepuzzi per continuare a sognare insieme ad una delle tifoserie più calde del panorama calcistico dilettantistico.

Mercoledì 29 luglio la compagine novolese inizierà la preparazione precampionato presso il Centro Sport Salento di Villa Convento.

Luca Potì – Il capitano degli anni d’oro, novolese DOC, centrale difensivo di esperienza che dopo aver giocato in prestigiosi club, arrivando anche a calcare i rettangoli di gioco del professionismo, ha deciso di giurare amore eterno alla maglia del suo paese. Proprio con la “rossoblè” Potì sta scrivendo le pagine più belle dei propri ricordi calcistici tra cui il meraviglioso gol messo a segno contro il Nardò nel tempio neretino (il Giovanni Paolo II).

Salvatore Scarcella, Sasà – Il bomber per antonomasia dei campi dilettantistici pugliesi. Brindisino di nascita ma oramai novolese per meriti sportivi inopinabili ha deciso di sposare ancora la causa dell’ASD Novoli, ed ha accettato di esserne uno dei pilastri più importanti. Nonostante le sirene incantatrici di numerosi club blasonati di Eccellenza e serie D, Sasà ha deciso di rimanere per continuare a bucare le difese avversarie con la maglia della cittadina della fòcara sulla pelle; per lui ormai la “10 rossoblù” è una seconda pelle con la quale ha siglato 37 gol in 48 presenze nelle due ultime stagioni.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.