Tempo di lettura: 1 minuto
Roberto Vergallo
Roberto Vergallo

LECCE (di Massimiliano Cassone) – Roberto Vergallo, storico preparatore dei portieri del Lecce (14 anni nelle giovanili e l’anno scorso in prima squadra), appurato di non rientrare più nei piani dell’US Lecce, ha accettato le lusinghe del Palermo ed ha firmato un contratto che lo legherà ai rosanero col ruolo di allenatore dei portieri della squadra Primavera. Nel club di Viale del Fante, Vergallo ritroverà Vincenzo Sicignano che proprio da questa stagione è il preparatore dei portieri della prima squadra; tra i due c’è un ottimo rapporto dai tempi in cui Sicignano vestiva la maglia del Lecce (2004-2006).

Ecco le sue prime parole, a Leccezionale, da “rosanero”.

Mister dopo tantissimi anni nell’US Lecce incomincia questa nuova avventura, cosa si lascia dietro e come vive questo nuovo prestigioso incarico.

«Dietro mi lascio la mia esperienza più importante, ho trascorso 15 anni nell’Unione Sportiva Lecce, 14 nel settore giovanile ed ho “cresciuto” fior di portieri, sono molto fiero del lavoro svolto, ed un anno l’ho trascorso in prima squadra. Questa nuova esperienza la vivo con la gioia nel cuore perché sono un passionale, allenare i portieri è il mio lavoro e poi arrivo in una società, il Palermo, che a livello di settore giovanile è all’avanguardia in Italia; cercherò di trasmettere ai ragazzi tutta la mia esperienza, come ho sempre fatto».

Mister un messaggio di saluto ai tifosi del Lecce.

«I tifosi del Lecce sono straordinari e li porterò per sempre nel mio cuore. Io sono un tifoso del Lecce e lavorare nella squadra del mio cuore per 15 anni è stato il coronamento di un sogno. Ora spero che il Lecce torni in serie B, perché i tifosi non meritano la Lega Pro».

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.