Tempo di lettura: 2 minuti

Savino Tesoro

LECCE (di Carmen Tommasi) – Certe date ricordano bellissimi momenti, altre si attendono con il sorriso ed altre ancora incutono timore ed apprensione. Per i tifosi giallorossi e per chi tiene alla maglia del Lecce questa data si chiama 30 giugno, entro la quale va presentata la documentazione per l’iscrizione al campionato di Lega Pro con la relativa fidejussione. Entro il 25 giugno bisogna invece risolvere la questione comproprietà, ma l’asptetto più imminente rimane quello della vendita del club di Piazza Mazzini. Sembra esserci, però, stata una frenata per la trattativa di cessione con la cordata nata grazie all’intermediazione dell’avvocato Saverio Sticchi Damiani, con il coinvolgimento del salentino Enrico Tundo, ma tutto potrà sbloccarsi nei prossimi giorni. Il patron Savino Tesoro sembra essere  intenzionato infatti a capire, con degli incontri personali, il concreto interesse e potenziale economico degli imprenditori che si sono interessati o avvicinati al Lecce.

LA ROSA – Ci sono, inoltre, da risolvere le situazioni contrattuali dei giocatori in scadenza, di chi rientrerà in sede per fine prestito e di chi dovrà essere ceduto altrove per monetizzare. Andranno in scadenza sempre il prossimo 30 giugno 2015 Mariano Bogliacino, Marcus Diniz, Franco Lepore, Walter Lopez, Fabrizio Miccoli e Gabriel Sacilotto. Mentre Tommaso Scuffia, Gianluca Di Chiara (entrambi sono arrivati a gennaio dal Catanzaro con la formula del prestito con diritto di riscatto), Gustavo Di Mauro Vagenin (Novara), Filipe Gomes Ribeiro (Perugia), Jacopo Manconi (Novara) e Carlos Embalo (Carpi) torneranno nei club proprietari del loro cartellino per fine prestito. Rientreranno nel Salento per fine prestito numerosi giocatori:  si tratta di Amodio (Martina Franca), Benassi (Arezzo), Bleve (Martina Franca), Carrozza (Juve Stabia), Cicerello (Napoli), Cuppone (Carpi), Della Rocca (Novara), Guadalupi (Martina Franca), Kalombo (Martina Franca), Memushaj (il Pescara ha il diritto di riscatto sul forte centrocampista albanese che potrebbe essere riscattato dal club abruzzese), Persano (Napoli), Perucchini (Varese) e Rosafio (Forlì). Il difensore leccese Sebastiano Luperto, infine, è in compartecipazione con il Napoli.

IL MERCATO – Il diesse Antonio Tesoro, intanto, in questi giorni sembra essere al lavoro in maniera silente per cercare di abbattere il monte ingaggi di alcuni pezzi forti della rosa che hanno un contratto più che oneroso come Davide Moscardelli, Giuseppe Abruzzese, Max Benassi, Filippo Falco e Daniele Mannini. Non sarà sicuramente facile trovare un compromesso con questi giocatori per una “buonauscita” e l’alternativa più semplice sembra quella di cederli a titolo definitivo o girarli in prestito altrove. Nel frattempo, il Padova sembra essere interessato al difensore brasiliano Marcus Diniz, dopo il timido interesse degli scorsi mesi al centrale da parte del Frosinone, mentre  il portierone Filippo Perucchini piace ad alcuni club di A e B. Sembra, invece, essere finita del tutto l’avventura nel Salento per Fabrizio Miccoli: il “Romario del Salento” potrebbe accasarsi e chiudere la carriera al Birkirkara, ma nulla è ancora dato per certo.

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.