Tempo di lettura: 1 minuto

fabriziocamillimonteroni1LECCE – “Il faccia a faccia tra i candidati alla Presidenza della Regione Puglia che si è svolto ieri sera negli studi televisivi di Telenorba ha evidenziato l’enorme differenza in termini di programma ed idee che vi è tra Adriana Poli Bortone e tutti gli altri competitor“: così Fabrizio Camilli, candidato consigliere regionale tra le fila di Forza Italia a sostegno di Adriana Poli Bortone.

“Seguendo la diretta televisiva, infatti, ci si è resi conto di quanto la nostra coalizione abbia le idee chiare sul da farsi per quel che riguarda le tematiche maggiormente vicine alla sensibilità dei cittadini pugliesi, quali lavoro, salute e agricoltura. Le comparse politiche presenti nello studio del direttore Magistà non hanno saputo proporre nulla di concreto, limitandosi ad esporre idee desuete figlie di ideologie morte e sepolte. Mi ha particolarmente colpito l’affermazione di Michele Emiliano che, nel suo ultimo intervento, si è detto ‘preoccupato di vincere a causa dell’enorme mole di lavoro e di responsabilità che prenderebbe in eredità’. Io credo che chi ama questa terra non debba avere nessuna paura di lavorare per trovare delle soluzioni a problematiche gravi che minano la serenità e, in alcuni casi, anche la semplice sopravvivenza dei cittadini. Emiliano pensa di aver già vinto, e così rischia di commettere lo stesso errore che fece Raffaele Fitto qualche anno fa. Noi non vediamo l’ora di metterci al lavoro con coerenza e passione per dare delle risposte ad una Regione che vuole rivedere la luce dopo dieci anni di oblìo. Sappiamo che dobbiamo impegnarci duramente per dare alla Puglia ciò che merita, cioè rispetto“.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.