Tempo di lettura: 2 minuti
mi
Alberto Bollini, allenatore U.S. Lecce

LECCE (di Carmen Tommasi) – “La gara che ci aspetta domani è l’ultima della regular season e come avevo assicurato in tante altre circostanze dico ancora oggi che, combatteremo fino all’ultimo minuto dell’ultima partita e tutto questo lo stiamo facendo con professionalità, impegno ed attraverso il gioco”: così il tecnico Alberto Bollini alla vigilia dell’ultima gara di campionato in cui sarà impegnato il suo Lecce in trasferta contro la Vigor Lamezia. Una partita in cui è fondamentale vincere per poi sperare in qualcosa di positivo dagli altri campi, con la leggera “speranza” sempre accesa di acciuffare in extremis i play-off.

CON LA SPERANZA – Bisogna continuare a credere nella lealtà sportiva delle squadre che precedono in classifica i giallorossi: “Andiamo a Lamezia per vincere e per crearci una possibilità per un proseguo in cui crediamo fortemente. Dico questo, perché credo nella lealtà sportiva, anche perchè due delle squadre che ci precedono per i playoff sono impegnate in dei derby, da sempre partite particolari e cariche di agonismo. Non voglio neanche pensare che ci possano essere delle gare in cui una squadra si impegna meno, mi crea fastidio solo a pensare ciò. Matera deferito?  Sicuramente è una situazione delicata, ma a priori dico che servono le tempistiche giuste in tutto l’ambiente calcistico e la giurisdizione va riveduta evidentemente. Chi non ha valori e lealtà non può fare questo sport a mio avviso, perchè il calcio è basato anche su questo”.

LE ASSENZE – Ci sono delle assenze pesanti in casa Lecce, soprattutto in mediana: Domani nello stesso reparto avrò tre assenze con le defezioni di Bogliacino, Salvi e Papini, mentre Sacilotto è pienamente recuperato.  Di Chiara è tra i convocati ma è in forte dubbio e Miccoli lo abbiamo recuperato questa mattina; come ho sempre detto per me sotto tutti titolari, anche se è ovvio che degli infortuni nello stesso reparto non sono mai piacevoli. Andiamo a Lamezia a fare il nostro dovere, anche perché nell’ultima gara in trasferta a Martina Franca i miei ragazzi si sono sbloccati. Non deve esserci differenza tra modo di giocare in casa ed in trasferta. Abbiamo preparato con attenzione questa partita, abbiamo massimo rispetto per il Lamezia, ma noi abbiamo bisogno dei tre punti”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.