Tempo di lettura: 2 minuti
TOPFLOP
TOP&FLOP per reparto di Martina-Lecce

MARTINA FRANCA (di Carmen Tommasi) – È ancora lui, Abdou Doumbia, per la seconda volta di fila il match winner del derby vinto 1-0 dal Lecce in casa del Martina Franca. L’esterno franco-maliano, al 12′ della ripresa, ha messo a segno il gol su invito di Daniele Mannini che ha regalato i tre punti ai giallorossi in una gara ampiamente dominata dalla formazione allenata da Alberto Bollini. Vincono anche Casertana e Matera, entrambe vittoriose al 90′ contro Vigor Lamezia ed Ischia, e il Lecce ora deve pensare a vincere le ultime due gare stagionali e sperare in un passo falso delle dirette concorrenti all’accesso agli spareggi play-off. Sconfitta indolore invece per i padroni che grazie alla debacle interna dell’Ischia, proprio contro il Matera per 2-1, festeggia la salvezza con ben due giornate d’anticipo.

DIFESA

Tutti top Vigili. La difesa a quattro composta da Beduschi, Diniz, Vinetot e Di Chiara, guidata da un non sempre attento portiere Tommaso Scuffia, è stata in grado di bloccare le poche timide avanzate in contropiede di Arcidiacono e compagni. La retroguardia salentina ha concesso davvero poco agli avversari e le sbavature plateali di qualche giornata fa sembrano ormai solo un lontano ricordo. Il migliore del reparto è stato il giovane Andrea Beduschi, mentre l’ex Catanzaro Gianluca Di Chiara, rimasto in campo solo per i primi 45’, ha svolto il suo compitino, appena sufficiente. SCRUPOLISI E ATTENTI.

CENTROCAMPO

Top Daniele Mannini. Pimpante, esperto e peperino. Una partita di sacrificio e non con il giusto spirito nel primo tempo per l’esterno pisano che, poi, nella ripresa è diventato il fulcro portante della manovra giallorossa. Tanti cross al bacio per i compagni di squadra dall’out destro e l’ex Napoli ci mette del suo anche in occasione della rete della vittoria di Abdou Doumbia. DECISIVO, MOTO PERPETUO.

FlopNessuno. Tutti promossi. Romeo Papini e tutti i compagni di reparto sono stati abili a tirare la carretta, chi più e chi meno, fino al fischio finale. CONCRETI E REATTIVI.

 ATTACCO

TopAbdou Doumbia. Miracoloso. Il franco-maliano regala sei punti in due partite ai suoi e tiene accesa la flebile speranza play-off per i giallorossi. L’ex Parma, però, anche oggi prima di siglare la zampata vincente spreca due occasioni d’oro per portare in vantaggio i salentini, senza dimenticare la traversa colpita al 10’ della ripresa. CROCE E DELIZIA.

FLOPGustavo Di Mauro Vagenin. Inefficace. Il brasiliano entra al 1’ della ripresa per dare freschezza e movimento alla manovra offensiva giallorossa, si impegna ed è utile in fase di non possesso, ma spesso e volentieri corre a vuoto e non ha quasi mai la meglio  sugli avversari nell’uno contro uno. RIMANDATO.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.