Tempo di lettura: 2 minuti
Orchestra tzigana di Budapest
L’Orchestra tzigana di Budapest

LECCE (di Pierpaolo Sergio) – Grande successo ieri sera al Teatro Politeama Greco di Lecce nel penultimo appuntamento della 45^ Stagione Concertistica della Camerata Musicale Salentina. A meritarsi applausi scroscianti è stata l’Orchestra Tzigana di Budapest che ha ammaliato il pubblico presente in sala a ritmo di alcuni celeberrimi brani di Brahms, Monti, ma anche alla scoperta della musica tradizionale ungherese, meglio conosciuta come musica gipsy, diretta da uno dei personaggi più autorevoli del panorama musicale dell’Europa dell’Est, il maestro Antal Szalai, giustamente considerato il migliore tra i violinisti gitani, il quale suona con vigoroso ardore e splendore del suono, trascinato dalla gioia di fare musica.

L’Orchestra Tzigana di Budapest fu fondata nel 1969 su iniziativa dello stesso maestro Szalai, in collaborazione con altri musicisti provenienti da varie orchestre della capitale ungherese. L’intento del gruppo è di proporre e valorizzare il repertorio orchestrale della musica tzigana: infatti in esso ci sono brani di musica nazionale dell’epoca della riforma, della musica tradizionale tsardas ed arrangiamenti di canzoni popolari. Sin dalle prime apparizioni l’ensamble ha ottenuto successi di critica e di pubblico, diventando in breve tempo l’orchestra più popolare della nazione. Ogni anno i componenti eseguono più di cento concerti in Ungheria e tenuto tournée in quaranta paesi.

Il M° Antal Szalai
Il M° Antal Szalai

Szalai invece nasce in una famiglia di musicisti; si diploma presso il celebre Conservatorio “Bela Bartok” di Budapest ed inizia la propria attività concertistica nel 1963 presso l’Orchestra Honved. Sei anni dopo decide, insieme ad altri musicisti affermati, di fondare l’Orchestra Tzigana di Budapest con un obiettivo preciso: valorizzare tutto il repertorio tradizionale del proprio Paese. L’orchestra, infatti, esegue brani di musica nazionale dell’epoca della riforma, della musica tradizionale tsardas ed arrangiamenti di canzoni popolari. Ha vinto il prestigioso premio “Liszt Ferenc” e la sua attività, fatta di tournée, dischi e televisione è molto intensa. Il suo repertorio orchestrale ha reso famosa la musica tzigana in tutto il mondo.

A Lecce il pubblico ha apprezzato i virtuosismi del maestro Szalai e dei suoi orchestrali con entusiasmo e partecipazione ed è stato per questo omaggiato con due fuori programma rappresentati dall’esecuzione del famosissimoViolino Tzigano” di Cesare Andrea Bixio e del trascinanteSirtaki” di Mikīs Theodōrakīs, brano tratto dal film “Zorba il Greco“.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.