Tempo di lettura: 2 minuti

paraciclismoLECCE – Nell’internazionale di paraciclismo di Marina di Massa, alla 2 Giorni di mare del ciclismo internazionale, gli spettatori non avevano occhi che per il grande Alex Zanardi, per gli atleti Podestà e Fenocchio, per i vari atleti stranieri provenienti dalla Francia Portogallo, Slovenia e per i tanti atleti paralimpici già affermati agli ultimi mondiali e paralimpiadi. Ma anche la Puglia aveva i suoi spettatori che tifavano per Anna Grazia Turco e Carlo Calcagni.

Di quest’ultimo è stato detto: ”Non è uno qualunque: è abituato a calcare la terra, saggiando l’asfalto, con la stessa abilità con cui ha solcato i cieli, nutrendosi di nuvole e di visuali privilegiate. Un uomo dalle mille vite, forse dalle mille risorse”. Certamente è un gladiatore nella vita e sulla bici, che dopo le oltre 300 vittorie, 15 titoli di campione italiano assoluto e 2 mondiali, ed una sosta ai box forzata, non ha saputo, né voluto appendere al chiodo la sua bici. Calcagni si è presentato alla gara di ciclismo internazionale svoltasi in due prove l’11 e 12 aprile scorsi: nella gara in linea del sabato si è aggiudicato la medaglia d’argento ed alla domenica la gara di cronometro mantenendo il suo tempo ed arrivando secondo. Continua dunque ad essere un grande esempio di atleta e persona che non si ferma davanti alle difficoltà.handbike - paraciclismo

Per la rappresentanza della categoria handbike, la probabilmente unica donna del Sud, era la “pantanina” Grazia Turco di Utopia Sport che, con la sua determinazione e costanza, riesce a rappresentare la nostra regione in varie manifestazioni paralimpiche sia nel ciclismo, che nel tennistavolo. I quattro argenti portati in Puglia sono frutto di grandi sacrifici che i due atleti paralimpici hanno sopportato senza mai abbandonare le competizioni sportive e la routine della vita quotidiana, come i veri atleti che non abbandonano mai la competizione combattendo per ciò in cui si crede veramente sino alla fine.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.