Tempo di lettura: 4 minuti
Filippo Di Maira
Filippo Di Maira, attaccante del Gallipoli

VALLO DELLA LUCANIA- Passa la Gelbison all’ultimo respiro, ma è ancora un buon Gallipoli. La squadra di Mangiapane anche oggi, allo stadio “Morra” di Vallo della Lucania, si è dimostrata tenace e caparbia nel tenere in vita un match ostico in casa dei campani recuperando il punteggio in inferiorità numerica a cinque minuti dalla fine. Anche se nella Perla dello Jonio tengono naturalmente banco le vicende societarie, con un’assemblea pubblica prevista per domani alle ore 19.00 dove tutte le parti interessate discuteranno del futuro, gli undici ragazzi in maglia giallorossa continuano ad onorare al meglio la piazza con prestazioni più che orgogliose dopo la salvezza conquistata nella scorsa giornata contro il Manfredonia.

La partita– Mangiapane, squalificato per recidiva in ammonizione, schiera il solito undici con Mbida e Mariano mediani e Gigante e Lorusso terzini a causa dell’assenza di Paolo Rizzo. La partita comincia con un sussulto per parte: al 7’ i rossoblù si fanno vedere con Tulimieri che serve per Varriale, il cui tiro è bloccato da Gabrieli. La risposta gallipolina, tre minuti dopo, è affidata a un tiro-cross di Lorusso deviato in angolo da un difensore. La Gelbison accelera e, dopo un altro sussulto di Varriale controllato da Gabrieli, trova il vantaggio al 13’: Cornacchia atterra Iorio in area e Varriale trasforma il penalty spiazzando il portiere di Parabita. La risposta del Gallo è affidata a soluzioni dalla distanza. Al 17’ Mariano prova il tiro dal limite, bloccato da Pescechera; stessa sorte consegue anche la successiva punizione in area di Santonocito dopo due minuti. Il mediano giallorosso Francesco Mariano è ancora protagonista poco dopo, quando è efficiente nel chiudere la porta a Tulimieri in area. Il Gelbison prova a premere: al 34’, su sponda di Iorio, Tricarico non inquadra i pali con la sua sassata dal limite. Negro, al 36’, mette in difficoltà la difesa campana, salva grazie all’intervento di Gala, con un cross tagliato. L’occasione, ghiottissima, per il raddoppio arriva però al 45’ con un tiro a botta sicura di Tulimieri che si stampa sulla traversa. Nella ripresa Mangiapane cambia le carte in campo con Marangon per Santonocito e l’inerzia cambia, con un Gallo pericoloso già al 7’, quando Pescechera deve fare gli straordinari sull’inzuccata di Di Maira ben imbeccato da Negro. La testata vincente dell’attaccante siciliano a firmare il pari arriva però al 13’: cross dalla destra e stacco di Di Maira che mette in rete. La stabilità dura però soltanto cinque minuti, poiché al 18’ Tulimieri realizza il 2-1 con un tocco di prima su cross teso di Varriale. Passato ancora sotto, il Gallipoli tenta il tutto per tutto con Sopcic in campo per Lorusso. Al 31’ i giallorossi rimangono in dieci a causa del secondo giallo di Rosato, sanzionato dal direttore di gara. Nonostante l’inferiorità numerica il Gallipoli non è domo: al 34’ Mariano tira da fuori ma Pescechera blocca nonostante la deviazione di Cacace. I rossoblù tentano il colpo del ko al 39’, ma Gabrieli risponde bene al tiro di Santonicola, scagliato da fuori. In inferiorità numerica, a cinque minuti dalla fine del tempo regolamentare, il Gallo trova il pari con la seconda rete italiana (la prima era arrivata a Terracina, squadra della punta nella prima parte di stagione) del croato Mihael Sopcic, bravo a girare in rete di testa sul secondo palo. All’alba dei cinque minuti di recupero arriva però la doccia fredda per gli jonici, colpiti ancora una volta, dopo la rete di Gabrielloni a Taranto, nell’injury-time: Passaro trova il pallone in area, s’inserisce e realizza di fronte a Gabrieli con un preciso rasoterra per la vittoria che allontana definitivamente il Gelbison dalla zona bassa della classifica.

Il tabellino

ASD Gelbison Vallo della Lucania- SSD Gallipoli Football 1909 3-2

Gelbison VDL: Peschechera, Gala, Marchesano (26’ st Consiglio), Tricarico (49’ st Bovi), Cacace, Criscuolo, Santonicola, Iorio, Varriale, Sica, Tulimieri (26’st Passaro). In panchina: Spicuzza, Monzo, Marmoro, Maiese, Grimaudo, Torraca. Allenatore: Pasquale Logarzo

Gallipoli: Gabrieli, Gigante, Lorusso (20’ st Sopcic), Mbida, Cornacchia, Rosato, Negro, Mariano (36’ st Berteina), Di Maira, Santonocito (3’ st Marangon), Legari. In panchina: Costantino, Mauro, Rizzo, Filoni, Canzoneri, Sansò. Allenatore: Amleto Massimo

Reti: 14’ pt rig. Varriale (GB), 13’ st Di Maira (GL), 18’ st Tulimieri (GB), 40’ st Sopcic (GL), 46’st Passaro (GB)

Arbitro: Ruggiero di Roma 1 (Laganà-Barone)

Ammoniti: Tulimieri, Santonicola (GB), Cornacchia, Santonocito, Legari, Rosato (GL).

Espulsi: 31’st Rosato (GL) per doppia ammonizione, Di Maira (GL) dopo il triplice fischio.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.