Tempo di lettura: 1 minuto

melfi-calcioLECCE (di Italo Aromolo) – A distanza di 58 anni, il risultato finale non deve cambiare per il Lecce: vincere. Vincere oggi come lo si era fatto nel lontano 1957, quando i giallorossi affrontavano il Melfi nel campionato di IV Serie 1956/’57. In quello che è stato l’unico precedente in terra lucana, il Lecce del tecnico barese Ambrogio Alfonso si impose per 3-1: nel primo tempo, il mediano Sergio Santelli e bomber Livio Noè portarono i giallorossi sul 2-0, quindi il melfitano Pipino accorciò le distanze prima che, a pochi minuti dalla fine, il centrocampista Nevio Bartolaccini fissò definitivamente il parziale in favore degli ospiti.

Alla fine di una stagione particolarmente turbolenta dal punto di vista societario – al timone del club si alternarono ben 4 presidenti – i salentini riuscirono a vincere il Girone G con 49 punti in classifica: impresa che non si rivelò sufficiente per raggiungere la promozione in terza serie, sfumata nella doppia sfida di spareggio contro il Marsala.

Calcio e storia: accadeva che… Di seguito, alcuni avvenimenti storici che si sono intrecciati con l’unico precedente tra Melfi e Lecce, datato 17 febbraio 1957:

  • Primo satellite nello spazio.
  • In Italia, prime trasmissioni del programma televisivo Carosello.
  • Lo scrittore Italo Calvino si dimette dal PCI.
  • L’Egitto riapre il Canale di Suez.
  • Debutta in commercio la FIAT 500.
  • Nascono Claudio Bisio, Spike Lee, Lilli Gruber, Dario Vergassola, Fulvio Collovati, Cesare Prandelli.
  • Muore Umberto Saba.
Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.