Tempo di lettura: 3 minuti

tifosi gallipoliGALLIPOLI -Non c’è pace per il Gallipoli Calcio. Non si è fatta attendere la mossa da parte dei tifosi più accesi del Gallo dopo l’annuncio delle dimissioni da parte del presidente Sandro Quintana. I supporters della Curva Sud 1987, attraverso un comunicato che è stato diramato, chiedono ai vertici societari di farsi da parte e di non speculare più sui colori della loro squadra del cuore. Un’inversione di tendenza radicale tra le recenti affermazioni del presidente del sodalizio giallorosso e le dimissioni ora annunciate alla città ed alla tifoseria che lasciano perplessi i tifosi gallipolini e che li porta oggi a pretendere chiarezza circa il futuro del club calcistico.

Qui di seguito riportiamo integralmente la nota dei tifosi:

gallipoli“Solo poco meno di un mese addietro, dagli spalti dello stadio ‘Iacovone‘ di Taranto, l’attuale presidente dimissionario Sandro Quintana, presentava pubblicamente le proprie ambizioni di dotare la Città di Gallipoli di un centro sportivo polivalente all’altezza della fama internazionale che questo paese ha raggiunto, una struttura in cui tutte le associazioni per tutti i tipi di sport siano dignitosamente ospitate e rappresentate. Un progetto ambizioso, che a partire dalla prossima stagione, vedrebbe il coinvolgimento di altre figure imprenditoriali tanto da puntare alla promozione in Lega Pro. Ora, coerentemente rispetto al modo di fare di altri personaggi che si sono susseguiti alla guida del Gallipoli Calcio, in una nota ufficiale diramata dallo stesso Quintana, tutti i progetti e le ambizioni sono state clamorosamente ribaltate dalle comunicate dimissioni rassegnate dalla carica di Presidente del Gallipoli. Le uniche motivazioni pervenute sono state la mancanza di un progetto serio di media-lunga durata, l’aiuto pressoché minimo rispetto a quanto promesso dall’Amministrazione Comunale, nonché, un distacco immotivato con l’imprenditoria locale. Vorremmo capire dal dottor Quintana quali siano stati nello specifico i fatti che hanno portato a tale inaspettata decisione, soprattutto riguardo le promesse disattese da parte degli organi istituzionali cittadini, auspicandoci, pertanto, che tali situazioni vengano chiarite per mezzo di un confronto dialettico tra le parti, pubblicamente e di fronte alla cittadinanza tutta. Vorremmo, inoltre, che vengano chiariti i ruoli del dottor Davide Calvi e dell’avvocato Roby Cataldi, attualmente unici soci insieme a Quintana, ma che fino ad oggi non hanno assunto nessuna presa di posizione in merito alle ultime vicende societarie. Se questo è l’inizio dell’ennesimo squallido tiremmolla e degli ennesimi ricatti che negli ultimi anni, da parte di chi ha assunto la guida di questa società, creda di poter fare in tutta tranquillità per maturare i propri secondi fini, la Curva Sud pretende l’immediato allontanamento da parte di tutti i vertici societari. In questo modo, la storia e il blasone della nostra maglia sono stati oltraggiati ferocemente propri da chi voleva ridarne il lustro di un tempo. Se l’attuale cordata non è in grado di portare a termine la stagione, d’ora in avanti se ne occuperà la Curva Sud, già dalle prossime ore, vista la totale assenza da parte dei dirigenti al ‘Bianco‘ di queste ultime settimane. NON VOGLIAMO PIÙ SFRUTTATORI DEI NOSTRI COLORI! NON VOGLIAMO IL RITORNO DI INFAMI E TRADITORI! GALLIPOLI SIAMO NOI!”

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.