Tempo di lettura: 1 minuto
Pane
Pasquale Pane

LECCE – Queste le decisioni del Giudice sportivo dopo la 33esima giornata di Lega Pro girone C. Vanno in diffida i calciatori giallorossi Abdou Doumbia ed Andrea Beduschi.

Le decisioni:

– due giornate: Pane (Benevento), De Luca (Aversa) e Calderini (Cosenza);

– una giornata: Maiorano e Bombagi (Juve Stabia), Insigne, Benedetti, Armellino e Camilleri (Reggina), Scarsella (V. Lamezia), Tomi (Martina Franca), Scognamillo e Geroni (Aversa), Scognamiglio e Campagnacci (Benevento), Blondett (Cosenza), Bencivenga (Foggia), Tuia (Salernitana), Zammuto (Barletta), De Liguori e Murolo (Casertana), Giandonato (Catanzaro);

– 1.000 euro di ammenda al presidente del Matera Saverio Columella;

– 2.500 euro alla Juve Stabia; 500 euro alla Paganese.

Pasquale Pane, il portiere del Benevento, che al 94° della gara Lecce-Benevento, si è avvicinato a Carlos Embalo finito a terra  per una gomitata subita (non vista e non sanzionata) dal difensore beneventano Padella (in campo dal 29′ del secondo tempo con la maglia numero 13), intimandogli con atteggiamento violento di rialzarsi, colpendolo prima con un pugno, poi sollevandolo di peso ed infine centrandolo con un calcio sul fianco, è stato fermato dal giudice sportivo per due giornate.

Questa è la motivazione del Giudice Sportivo, Daniele Propato, assistito dal rappresentante dell’A.I.A. Roberto Calabassi: “due giornate a Pane Pasquale per atto di violenza verso un avversario al termine della gara”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.