Tempo di lettura: 2 minuti

untitledÈ stato pubblicato il Bando 2015 del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, che porterà oltre 30.000 giovani dai 18 ai 29 anni di età (non compiuti) a effettuare un’esperienza di un anno di Servizio Civile in Italia o all’estero.

Da quest’anno, insieme ai cittadini italiani, potranno partecipare anche familiari dei cittadini dell’Unione europea non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente; titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo; titolari di permesso di soggiorno per asilo e titolari di permesso per protezione sussidiaria che abbiano gli altri requisiti di partecipazione (età e non sussistenza di condanne penali).

“Soggetti di Autonomia”, “La Casa delle Genti” e “Girasole” sono i progetti presentati dal Gruppo Umana Solidarietà a livello nazionale per offrire a 33 ragazzi e ragazze la possibilità di supportare con il loro operato le attività di assistenza ai rifugiati, di sostegno al disagio adulto e di cooperazione internazionale in favore di minori vittime di abusi e violenze.

Il GUS, impegnato da 20 anni in interventi di socializzazione e integrazione sociale volti a contrastare i fenomeni di disagio e emarginazione sociale, in favore delle fasce sociali deboli, a sostegno dei gruppi più vulnerabili, offre a 4 giovani del Salento l’opportunità di partecipare per un anno ad un progetto di Servizio Civile Nazionale e poter contribuire allo sviluppo dei progetti realizzati dal GUS, vivendo un’esperienza di cittadinanza attiva e coesione sociale.

Per il GUS il Servizio Civile – dichiara Andrea Pignataro, responsabile Politiche Giovanili e  Servizio Civile Nazionale del GUS – rappresenta un’occasione per coinvolgere nelle proprie  attività progettuali giovani salentini motivati e disponibili a svolgere un’esperienza formativa qualificante e ad impegnarsi in prima persona nella realizzazione dei nostri progetti.

Allo stesso tempo per i giovani salentini che parteciperanno sarà un’opportunità di formazione e crescita professionale e un mezzo per mettersi alla prova, entrare in contatto col mondo del lavoro e per favorire un primo inserimento lavorativo.

Il Servizio Civile rappresenta anche – conclude Pignataro –  un’esperienza di crescita personale e di arricchimento dal punto di vista umano significativa e coinvolgente che permette ai ragazzi di sentirsi non solo parte, ma protagonisti attivi e promotori di un cambiamento sociale e culturale di cui mai come in questo momento c’è grande bisogno.

 Tutte le informazioni per poter partecipare al bando 2015 e le modalità di presentazione della candidatura sono disponibili sul sito del GUS all’indirizzo: http://gusitalia.it/servizio-civile-con-il-gus/ e per qualsiasi altra informazione è possibile inviare una mail a  serviziocivile@gusitalia.it

 Nota – Questo comunicato è stato pubblicato integralmente così come è giunto in Redazione . Pertanto questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di “Leccezionale”.

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.