Tempo di lettura: 2 minuti

GetAttachment.aspxSi riparte e ci si saranno anche 5 judoka salentini sul tatami del Palapellicone di Lido di Ostia dove, domani e domenica, si disputerà la finale del Campionato italiano cadetti-e. Si tratta di tre uomini e due donne, qualificati durante la fase regionale che si è svolta il 7 e 8 marzo scorsi. In particolare, nella categoria 55 kg, si sono classificati: Matteo Sicuro della Nuova Judo Nippon di Martano, già finalista nel 2014, al suo secondo campionato italiano consecutivo, e Gianluca Capone della Judo Club Olimpia Lizzanello che si è piazzato 3° nella graduatoria regionale a causa di un piccolo errore tecnico che lo ha portato a disputare la finale per il 1° e 2° posto proprio contro Sicuro. A staccare il biglietto nella catagoria 73kg è stato, invece, Leonardo Re della Mizu Asd Leverano, 2° sugli undici atleti partecipanti.

Nel settore femminile si sono qualificate: Teresa Paglialonga della Judo Club Ruffano, che ha chiuso la fase regionale al 1° posto nella categoria 57kg dopo aver battuto tutte le sue avversarie, e Valentina Azzarito della Nuova Judo Nippon Martano nella cat. 63kg: già in finale nel campionato italiano Esordienti B lo scorso anno, la giovane Azzarito ha conquistato in qualifica un 7° posto che fan ben sperare per la fase finale.

«La presenza al campionato italiano di ben 5 atleti della provincia di Lecce, tutti piazzati ai primi posti nelle rispettive categorie, è motivo di orgoglio e mi fa essere ottimista per l’esito di questa gara – ha dichiarato il delegato provinciale Fijlkam nel settore Judo, Gianfranco Marchello -. Il merito va condiviso tra i ragazzi che hanno ottenuto il pass per questo importante appuntamento e gli allenatori che li hanno preparati al meglio: Cosimo Sicuro per la Nuova Judo Nippon Martano, Alessio Marchello per la Judo Club Olimpia Lizzanello, Roberto Orlando per la Judo Club di Ruffano e Daniela Orlanduccio per la Mizu Leverano. A quest’ultima in particolare va fatto un forte incoraggiamento, perché alla sua prima “uscita” in veste di allenatore ha ottenuto subito un successo in campo regionale e la soddisfazione della prima finale nazionale».

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.