Tempo di lettura: 2 minuti
Lucia Macri
Lucia Macri

LECCE – È stata presentata oggi a Palazzo Carafa la mostra “Ipotesi” a cura di Lorenzo Madaro che fa parte del progetto CreArt. Network of cities for artistic Creation” dell’Assessorato alle Politiche Comunitarie e Giovanili e dell’Assessorato al Turismo, Spettacoli e Marketing territoriale del Comune di Lecce. In occasione della Giornata europea della creatività, la mostra sarà inaugurata sabato 21 marzo alle ore 18:30 e ospiterà nelle sale di Palazzo Vernazza le opere di dieci giovani artisti italiani e resterà aperta sino a mercoledì 8 aprile. Venerdì 20 marzo, alle ore 10:30, invece, all’Open Space di Palazzo Carafa, si terrà un incontro con Daniele D’Acquisto al quale parteciperanno gli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Lecce e dei licei artistici del territorio.

“Creart – ha spiegato Luigi Coclite, assessore al Turismo, Spettacoli e Marketing territoriale – è un progetto al quale questa Amministrazione crede moltissimo. Tre anni fa era solo una piccola scommessa. Ora possiamo dire di averla vinta. Basti pensare che alcuni artisti che hanno ottenuto visibilità con questo progetto ora espongono le loro opere fuori dai confini regionali e nazionali. Per noi è motivo di orgoglio e di soddisfazione. Per questa ragione continueremo ad offrire opportunità a nuovi talenti sostengono le loro iniziative”.

Alice Caracciolo, The Old City Kaunas, 2014. Fotografia
Alice Caracciolo, The Old City Kaunas, 2014. Fotografia

 

“Gli artisti – ha sottolineato Alessandro Delli Noci, assessore all’Innovazione tecnologica, Politiche Comunitarie e giovanili – sono stati selezioni attraverso un ano pubblico al quale hanno partecipato non solo ragazzi provenienti dal liceo artistico e dall’Accademia ma anche artisti affermati. La Giornata della creatività peraltro coincide con il riconoscimento di Lecce quale Capitale Italiana della Cultura. Le iniziative legate a questo evento non sono altro che un preludio del fermento culturale che si registrerà in città nei prossimi mesi nei quali gli artisti saranno al centro di un percorso progettuale”.

“Con Creart Lecce – ha aggiunto Nicola Elia, dirigente settore Cultura e direttore del Must, il Museo Storico di Lecce – la Comunità Europea finalmente ha messo a bando un progetto dedicato esclusivamente alle arti visive che così si fanno apprezzare e trovano la loro giusta visibilità all’interno dell’arte contemporanea e con un peso specifico”.

Alla conferenza stampa hanno preso parte anche Claudio Delli Santi (direttore dell’Accademia di Belle Arti di Lecce), e Lorenzo Madaro (direttore artistico di CreArt).

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.