Tempo di lettura: 2 minuti
Salvatore Negro
Salvatore Negro

“La Xylella fastidiosa va combattuta anche con un’informazione capillare su quelle che sono le previsioni del Piano del Commissario Silletti. Non basta mettere sui siti contaminati le buone pratiche e le disposizioni che si stanno predisponendo, ma occorre informare in modo adeguato quella miriade di agricoltori che sono sul territorio”.

Lo ha detto il presidente del Gruppo regionale Udc Salvatore Negro durante i lavori della IV commissione che oggi ha affrontato il problema del batterio che sta facendo strage di ulivi nel Salento.

“Esprimiamo apprezzamento per l’azione sin qui svolta dal Commissario Silletti che è venuto in Commissione a illustrare le linee di azione che dovranno essere eseguite per arrestare il flagello degli alberi d’ulivo pugliesi”,  ha sottolineato il capogruppo Udc. “Abbiamo espresso l’invito affinché il piano non venga solo veicolato su internet perché, specie nel nostro Salento, c’è una miriade di piccoli proprietari terrieri e agricoltori poco avvezzi ad utilizzare le nuove pratiche tecnologiche. Rimane indispensabile fare ricorso ad una informazione capillare attraverso brochure e manifesti murali, da distribuire in tutti i Comuni, per spiegare a chi rivolgersi in caso di alberi su cui ci sia il sospetto di un attacco da Xylella. Ciò è indispensabile per tentare di circoscrivere e arrestare il propagarsi dell’infezione e magari fare in tempo di evitare l’eradicazione. Occorre muoversi sicuramente con cautela ma anche con grande rapidità per evitare la desertificazione dei nostri terreni e lo snaturamento dei paesaggi pugliesi di cui l’ulivo è parte integrante. Allo stesso tempo, come abbiamo già sottolineato in altri interventi, insieme al piano Silletti, è necessario intensificare la ricerca scientifica al fine di conoscere meglio il batterio killer degli ulivi e combatterlo con mezzi sempre più adeguati”.

Nota – Questo comunicato è stato pubblicato integralmente così come è giunto in Redazione . Pertanto questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di “Leccezionale”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.