Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE (di Carmen Tommasi) – La Salernitana non sbaglia un colpo, vince anche il big match infrasettimanale al “Via del Mare” contro il Lecce e si conferma la regina assoluta, e granitica, del girone C di Lega Pro. I padroni di casa, dopo un buon a tratti primo tempo, nella ripresa non riescono ad incidere e vengono puniti da una delle poche occasioni gol avute dagli ospiti su palla inattiva. Finisce 1-0 per la squadra di Leonardo Menichini, grazie al preciso e possente colpo di testa nella ripresa del difensore Riccardo Colombo.

DIFESA

Nessun flop – Prova più che sufficiente per tutta la retroguardia giallorossa, nonostante il gol subito, ed evitabile, su palla inattiva su colpo di testa del sempre pericoloso Riccardo Colombo. Bene nel ruolo di terzino destro anche Marcus Diniz e altrettanto pimpante la prestazione di Gianluca Di Chiara sull’out opposto, chiamato a sostituire lo squalificato Walter Lopez. Così come Kevin Vinetot che, in coppia con un rivedibile Giuseppe Abruzzese, ha cercato di tenere a galla la barca fino alla fine. SEMPRE VIGILI O QUASI.

CENTROCAMPO

Tutti flop (o quasi) – INOPEROSI. La partita contro i granata di Leonardo Menichini è stata persa proprio in mediana, reparto che si è disunito, poco convinto, incapace di costruire e allo stesso tempo di spezzare il gioco in fase di interdizione. Nei primi 45’ tutto è andato decisamente meglio, con un capitan Fabrizio Miccoli più in gamba e bravo a costruire la manovra offensiva nel ruolo di falso neuve, ma nella seconda parte del match la coppia Papini-Salvi canta fuori dal coro, non riesce a trovare il bandolo della matassa e si fa superare il più delle volte nell’uno contro uno dagli avversari. Appannato, e non poco, anche Daniele Mannini. LEGGERISSIMI, DA RIVEDERE.

ATTACCO

Top Gustavo Di Mauro Vagenin. DENTE AVVELENATO. Il brasiliano è l’ex di turno del match e lo si vede dalla cattiveria agonistica che ci mette su ogni pallone giocato. La traversa gli nega la gioia nel primo gol in giallorosso e poi fa a sportellate con la difesa avversaria fino a quando ha fiato. Cala vistosamente nella ripresa, ma rimane uno dei pochi a salvarsi del reparto avanzato salentino. FURETTO INDIAVOLATO.

Flop Carlos Embalo: INUTILMENTE TESTARDO. Sbaglia sul finale un’occasione d’oro per portare in pareggio i suoi e, per il resto, è davvero poca roba per gli equilibri del match. Entra in campo al 61’ della ripresa, ma non brilla di luce propria, anzi in alcune giocate il suo atteggiamento è  a tratti irritante. Un gran peccato, ma il vero Embalo non è questo, almeno si spera. RIMANDATO ALLA PROSSIMA.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.