Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE (di Car. Tom.) – Romeo Papini a fine match non riesce a nascondere la forte amarezza per il k.o. di 1-0 subito dal Lecce contro la capolista Salernitana.  Il centrocampista romano, fresco di rientro dall’infortunio alla caviglia destra, esprime tutto il suo rammarico per una partita che non doveva andare a finire così: ”Quella di oggi è stata una sconfitta brutta -spiega l’ex Carpi- e che pesa molto perdue motivi. Il primo per il gol preso su un solo tiro in porta non subendo altro e il secondo motivo perché dopo la rete siamo stati troppo leggeri e potevamo fare meglio”.

INGENUI – La rete subita di testa di Riccardo Colombo poteva essere evitata: “Sapevamo che la partita sarebbe stata equilibrata e ci sono state alcune situazioni che potevamo sfruttare di più e meglio. Nel secondo tempo potevamo fare molto meglio e questo al dì la del gol preso. Secondo me, dopo il loro vantaggio si sono chiusi bene e non a caso sono primi in classifica. Il problema è stato che non possiamo prendere gol su calcio d’angolo e in quella maniera, diciamo che siamo stati sfortunati. La caviglia? Sto bene e non mi faceva male…”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.