Tempo di lettura: 1 minuto

DSC_1156Torna con una edizione straordinaria sul palcoscenico del Cineteatro DB d’Essai – Salesiani, a Lecce,  “Le Parole della Memoria”, la nota rassegna di teatro in vernacolo, nata nel 1996, promossa dal Centro Studi Raffaele Protopapa, con il patrocinio della Provincia di Lecce, della Regione Puglia e del Comune di Lecce.

 Sei gli spettacoli in programma proposti da sei compagnie amatoriali del territorio provinciale, che si alterneranno ogni giovedì, dal 12 marzo al 23 aprile, dando vita ad un cartellone con cui da quasi vent’anni l’associazione Protopapa si propone di rivalutare e diffondere le tradizioni e la cultura del “teatro minore” salentino.

 Il debutto è in programma giovedì prossimo 12 marzo, alle ore 21, nel Cineteatro DB d’Essai in via dei Salesiani 4 a Lecce, con l’opera “Questa casa non è un albergo”, a cura di Gianfranco Protopapa.

 Il ciclo di spettacoli proseguirà il 19 marzo con “La Scommessa” – “Sempre Trìtici”, due atti unici di William Fiorentino, il 26 marzo con “Parenti… Serpenti” a cura di Livio De Carlo, il 9 aprile con “Lassadìcane” di Stefania Semeraro a cura di Pierpaolo Buzza, il 16 aprile con “Le fuggitive” di Pierre Palmade e Christophe Duthuron, a cura di Stefano Marciano. La rassegna “Le Parole della Memoria” si chiuderà il 23 aprile con lo spettacolo “Scafazzamendola ‘Ssunta In Cielo” di Maria Rosaria Luceri, a cura di Gianfranco Protopapa, con il noto trio comico “Ciceri e Tria”.

Nota – Questo comunicato è stato pubblicato integralmente così come è giunto in Redazione . Pertanto questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di “Leccezionale”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.