Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE (di Carmen Tommasi) – Finisce 1-0 lo scontro diretto al vertice tra Lecce e Juve Stabia: ci pensa il leccese Franco Lepore, nelle strane vesti di play, a segnare con un bolide dalla distanza il gol vittoria che porta i giallorossi a 51 punti in classifica, che valgono il terzo posto in condominio con la squadra di mister Giuseppe Pancaro. Da questa mattina, in casa giallorossa riprende subito la preparazione: mercoledì sera arriva infatti la Salernitana, ancora allo stadio “Via del Mare” nel secondo match clou del campionato di Lega Pro – Girone C.

DIFESA: Tutti top – COLONNE SICURE: un reparto arretrato attento e scrupoloso quello a quattro sceso in campo contro le Vespe, con la “strana” coppia di centrali Diniz-Vinetot protagonista di una gara superlativa e senza macchie, nonostante il terreno da gioco in pessime condizioni a causa della pioggia. Prova più che positiva anche per l’ex Monza Andrea Beduschi: il terzino destro è entrato in campo a freddo al 12’ del primo tempo, per sopperire all’infortunio di Gabriel Sacilotto, e ha tirato alla grande la carretta fino al 94’. Bene sulla corsia opposta anche l’uruguaiano Walter Lopez che salterà la prossima partita per squalifica. DINIZ-VINETOT, DUO DA APPLAUSI: SORPRESA “BEDU”.

CENTROCAMPO: TopFranco Lepore: IMMENSO. Segna una “perla” dalla distanza per un gol capolavoro che è valso i tre punti e gioca, per l’infortunio di Sacilotto a gara in corso, nel ruolo di regista. Posizione, questa, mai occupata prima in carriera dall’ex Nocerina che se la cava però con disinvoltura. Esultanza da brividi sotto la sua amata Curva Nord per una serata indimenticabile per il ragazzo di San Pio delle Case Magno. “CHECCO TUTTOFARE”, SONTUOSO. Flop: nessuno.

ATTACCO: TUTTI TOP – SENZA GOL, MA TUTTO CUORE. Prova più o meno sufficiente per quasi tutto il tridente d’attacco giallorosso, composto da Gustavo, Moscardelli e Doumbia (con Embalo al posto di quest’ultimo dal 58’ st). Peccato solo per la bravura di Pisseri, che in ben due occasioni, nega a “Mosca” la gioia del gol e anche per il giallo che farà saltare al 35enne ex Bologna l’importante gara di mercoledì sera. POCO CONCRETI, SEBBENE GENEROSI.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.