Tempo di lettura: 5 minuti

Lecce-Juve StabiaLECCE (di Italo Aromolo) – Battere la Juve Stabia per continuare a rafforzare il fortino del “Via del Mare” nel presente e nel passato. Nel presente, perché, con 10 vittorie in 13 partite, soltanto la Juventus può vantare una media punti casalinga maggiore di quella del Lecce in Italia. Nel passato, perché, delle 13 squadre fin qui affrontate, ben 8 arrivavano allo stadio leccese con nessuna vittoria all’attivo. Non fa eccezione la formazione campana, che si presenta alla sfida con i giallorossi con un magrissimo score: appena 2 pareggi e 6 sconfitte negli 8 precedenti con il Lecce. Il primo scontro, risalente alla stagione 1927/’28, coincide con le origini dell’U.S. Lecce. Nel torneo di Seconda Divisione, in un mini-girone a 7 squadre, i salentini di mister Felice Ferrero sgomitavano quasi esclusivamente con avversari campani (Juve Stabia, Nocerina, Scafatese, Salernitana, Aversana e Torremaggiore) per aggiudicarsi un posto nella categoria superiore. Il 15 gennaio 1928, esattamente 4 mesi dopo la nascita del club, il Lecce scacciò le “Vespe” dal campo “XXVIII Ottobre”con un 2-1 firmato dai pionieri Rella e Gigliesi. A fine stagione, i giallorossi chiusero alle spalle di Juve Stabia e Salernitana (curiosamente, la attuale situazione di classifica…) ma vennero ammessi ugualmente in Prima Divisione per l’allargamento dei quadri.

Da quel battesimo primordiale le due squadre si sono incrociate sporadicamente, saltando le decadi pari per sfidarsi negli anni ’30, ’50, ’70, e ’90. Spesso è finita in goleada, come accaduto nelle sfide del 1950 (3-0) e del 1973 (4-0): poca pietà e tanta superiorità nel gioco di forze che ha spesso contrapposto due squadre ad armi impari, se è vero che il Lecce si è sempre classificato davanti alla Juve Stabia se non nella sopracitata occasione del 1928. Lecce-Juve Stabia è stata anche una delle prime partite casalinghe (la terza per l’esattezza) disputata dai giallorossi in Coppa Italia: nel 1937, mister Vito Labate guidò i padroni di casa al successo per 2-1 grazie alla doppietta del leccese Francesco Cosma. La corsa dei giallorossi nella competizione nazionale si interruppe subito dopo, con la sconfitta per 2-0 contro la Salernitana (altrettanto curiosamente, una doppia sfida che propone il calendario attuale…)

L’ultimo precedente è stato di buon auspicio per la promozione in Serie B: nel campionato di terza serie 1995/’96, il Lecce di Giampiero Ventura sconfiggeva per 2-0 lo Stabia di Roberto Amodio e Jonathan Bachini: il primo, difensore, era stato un calciatore del Lecce dal 1990 al 1992 ed il secondo, centrocampista, lo sarebbe diventato pochi mesi dopo. Per i giallorossi, al termine del campionato promossi in cadetteria, andarono a segno Tiziano De Patre ed Orazio Russo.

precedenti Lecce-Juve Stabia

A. Carrozza
L’ex giallorosso Alessandro Carrozza

Gli ex: Fabio Caserta ed  Alessandro Carrozza tra presente e passato. Sono Caserta e Carrozza gli ex della partita, entrambi sponda gialloblù. il capitano delle “Vespe” ha militato tra le fila del Lecce nella stagione di Serie A 2008/’09, fortemente voluto da mister Mario Beretta e acquistato a peso d’oro dal Palermo per la cifra di 1,6 milioni. Perno della squadra con 33 presenze e 5 gol all’attivo, Caserta non riuscì ad evitare la retrocessione dei salentini in Serie B e, dopo un solo anno di militanza salentina, si trasferì a Bergamo, sponda Atalanta, per l’ammontare di 700mila euro. Molto più recente l’esperienza in Salento di Alessandro Carrozza, ceduto in Campania nell’ultimo mercato invernale dopo una deludente prima parte di stagione alla corte di Franco Lerda. Con 2 assist nelle prime 3 partite disputate con addosso la nuova maglia gialloblù, l’ex atalantino, originario di Gallipoli, appare in gran forma ed è voglioso di dimostrare il suo valore alla società giallorossa che non ha più creduto nelle sue prestazioni cedendolo agli stabiesi.

Di seguito alcuni dei più importanti calciatori e/o allenatori che hanno militato sia nel Lecce che nella Juve Stabia:
– Roberto Amodio, difensore del Lecce dal 1990 al 1992 e difensore della Juve Stabia dal 1993 al 1999.
– Cristian Agnelli, centrocampista del Lecce nelle stagioni 2002/’03 e 2009/’10 e centrocampista della Juve Stabia nella stagione 2005/’06.
– Jonathan Bachini, centrocampista della Juve Stabia nella stagione 1995/’96 e centrocampista del Lecce nella stagione 1996/’97.
– Alain Pierre Baclet, attaccante della Juve Stabia dal 2006 al 2008 e attaccante del Lecce nella stagione 2009/’10.
– Massimiliano Benassi, portiere del Lecce dal 2010 al 2013 e portiere della Juve Stabia nella stagione 2006/’07 e nel 2014.
– Fabio Caserta, centrocampista del Lecce nella stagione 2008/’09 e attuale centrocampista della Juve Stabia .
– Nicola Chiricallo, allenatore della Juve Stabia nella stagione 1973/’74 e allenatore del Lecce dal 1974 al 1976.
– Gianni Di Marzio, allenatore della Juve Stabia nella stagione 1972/’73 e allenatore del Lecce dal 1980 al 1982.
– Salvatore Di Somma, difensore della Juve Stabia dal 1965 al 1968 e difensore del Lecce dal 1968 al 1975. Allenatore della Juve Stabia nelle stagioni 1999/’00 e 2005/’06. Direttore sportivo della Juve Stabia dal 2010 al 2013.
– Riccardo Fissore, difensore della Juve Stabia nella stagione 1999/2000 e difensore del Lecce nella stagione 2000/’01.
– Manuel Giandonato, centrocampista del Lecce nella stagione 2011/’12 e centrocampista della Juve Stabia nel 2014.
– Giovanni Improta, centrocampista del Lecce dal 1980 al 1982 e allenatore della Juve Stabia nella stagione 1991/’92.
– Franco Rosi, centrocampista della Juve Stabia nella stagione 1950/’51 e centrocampista del Lecce nella stagione 1951/’52.
– Pietro Santin, allenatore della Juve Stabia nella stagione 1971/’72 e allenatore del Lecce nelle stagioni 1978/’79 e 1986/’87.
– Giuseppe Vives, centrocampista della Juve Stabia nella stagione 2000/’01 e centrocampista del Lecce dal 2006 al 2011.

Calcio e storia: accadeva che… Di seguito, alcuni avvenimenti storici che si sono intrecciati con i precedenti tra Juve Stabia e Lecce. Durante il primo Juve Stabia-Lecce (anno 1928):

  • Alexander Fleming scopriva la penicillina.
  • Si giocava la prima gara olimpica femminile.
  • La Kodak lancia pellicole cinematografiche a colori.
  • L’esplosione di un ordigno all’inaugurazione della Fiera Campionaria di Milano provocava la morte di venti persone e decine di feriti.
  • Nasceva il personaggio Walt Disney di Topolino.
  • In Francia iniziava la costruzione della Linea Maginot.
  • Nascevano Domenico Modugno, Andy Warhol e Franco Franchi.
  • Morivano Giovanni Giolitti e Italo Svevo.
Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.