Tempo di lettura: 1 minuto
Moschettini
Alessandro Moschettini

LECCE (di Massimiliano Cassone) – La settimana prossima, non prima di giovedì, la cordata con a capo Gianni Milani incontrerà Savino Tesoro portandosi appresso tutte le garanzie richieste dall’attuale numero uno del club calcistico giallorosso. Dopo di che, inizierà la trattativa vera e propria per la cessione del pacchetto di maggioranza dell’U.S. Lecce. Giustamente, il presidente Tesoro ha chiesto le stesse garanzie che Giovanni Semeraro chiese a lui tre anni fa al momento di sedersi attorno allo stesso tavolo.

Secondo quanto ci ha riferito l’avvocato Massimiliano Lippolis, nella cordata di Milani, oltre a lui che ne è il legale rappresentante, c’è pure Alessandro Moschettini, noto imprenditore salentino ed ex Consigliere comunale di Lecce. Quindi, il gruppo imprenditoriale parlerebbe per due terzi salentino e, per la restante parte, frusinate.

Lippolis-Milani
Massimiliano Lippolis e Gianni Milani

Gianni Milani, oberato da impegni di lavoro, potrebbe raggiungere il Salento sul finire della prossima settimana, in modo da presentarsi alla famiglia Tesoro con tutta la documentazione richiesta (già pronta lunedì secondo quello che riferisce Lippolis) in modo da intavolare una trattativa seria e concreta che metta a tacere tutti i dubbi legati alla sua persona dal can can mediatico che si è scatenato negli ultimi dieci giorni.

Commenti

1 commento

  1. Proprio non riesco a capire: meglio un frosinate che vuole fare affari sfruttando il vostro amato salento che un barese che non ha mostrato altri interessi che non fossero puro amore per il calcio?!? A questa provocazione mi piacerebbe che rispondessero i finti amanti della loro terra, malati solo di campanilismo e desiderio di contestazione tout court. Infine… molto comodo incassare i successi di chi ha risanato la società, l’ha fatta crescere e arrivare ad un passo dalla promozione. Chi acquisterà troverà da percorrere una strada in discesa, senza alcun merito. A chi si chiede se Tesoro pensasse che qualcuno si sarebbe mai interessato all’acquisto come mi è parso di capire da alcuni articoli, consiglio di ascoltare attentamente la sua famosa lunga intervista come ho fatto io, e precisamente quando ha detto che, visti i conti dell’U.S. Lecce “non è possibile che nessun imprenditore, a queste condizioni, si faccia vivo per fare la sua proposta”. Per fare questo regalo, Tesoro deve aver proprio raggiunto il culmine della sopportazione. Fossi stato al suo posto, avrei apertamente parlato di disgusto e ingratitudine… Che dire: Salento, che flop! Che delusione!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.