Tempo di lettura: 4 minuti

nardò galatinaNARDÒ – Tre gol, tutti a casa e testa che va alla partitissima di domenica prossima contro il Francavilla. Il Nardò domina il Molfetta con un sonoro 3-0 suggellato con i gol di Palazzo e Caporale e passa indenne le forche caudine delle diffide che colpivano i big Anglani, Vicedomini e Vicentin, non risparmiati da mister Nicola Ragno. Rimangono due i punti di distacco dalla capolista Francavilla, vittoriosa anche oggi in quel di Bitonto con l’ennesimo successo di misura, stavolta sancito dalla rete dell’ex Gallipoli Alberto Villa. I brindisini arriveranno alla partita di domenica dopo l’impegno infrasettimanale di Rionero, dove affronteranno il Vultur nella fase nazionale di Coppa Italia. Definire crocevia della stagione il match di domenica prossima è poco: si spera in ogni caso che la partita di Francavilla sia giocata in una cornice degna di pubblico, con la presenza dei supporters neretini, senza dubbio pronti ad accorrere in massa per sostenere la loro squadra all’inseguimento del ritorno in D.

nardò caporale
Alessandro Caporale

La partita– Ragno rispetta l’undici della vigilia, con il solo avvicendamento di Montinaro per Caporale a supporto del duo d’attacco “pesante” Corvino-Vicentin, adatto ad una partita giocata su un campo zuppo a causa delle forti piogge. Il Molfetta si schiera con un 4-2-3-1 con Cesareo centro-boa offensivo, sorretto da Vitale, Cantatore ed Ingrosso. Il Toro, trascinato da 2000 tifosi, comincia bene: Corvino si fa subito pericoloso in due occasioni con un tiro dal limite e con un aggancio mancato, su lancio di Vicedomini, che aiuta l’intervento di Musacco. È sempre l’ex Chieti, al quarto d’ora, ancora su servizio di Carlo Vicedomini, a timbrare il tabellino delle occasioni con un tiro strozzato. Al 22’ Corvino veste i panni dell’assist-man con una punizione per Vicentin che manca lo specchio di testa. Il Nardò preme ed al 26’ è Starita, su traversone di Mancarella, a sfiorare il gol: l’inzuccata del terzino campano è salvata in extremis da Vitale sulla linea bianca. Il vantaggio arriva al 32’: Corvino scende sulla destra, palla al centro per Vicentin che coglie un rimpallo con il portiere Musacco, la sfera arriva a Palazzo che mette dentro il gol del vantaggio. La rete rinvigorisce il Toro e Montinaro tenta di dire la sua con un passaggio per il solito Corvino che manca il raddoppio a causa della parata di Musacco. Il primo tempo, senza occasioni molfettesi, lo chiude Vicentin con un colpo di testa alto di poco. Nei secondi 45’ i biancorossi provano ad affacciarsi dalle parti di Caroppo, ma senza pericoli. Al 6’ Palazzo, dopo aver rubato un buon pallone, mette in moto Vicentin che calcia alto. Il bomber argentino cerca il riscatto, ma un altro suo tiro all’8’, dopo un bel dribbling su Amoruso, finisce sopra la traversa. Il terreno insidioso del “Giovanni Paolo II” gioca un brutto scherzo al Nardò al 14’, quando Corvino scivola al momento di mettere in rete dopo aver saltato anche Musacco. Al 27’ Vicedomini ci prova invano da punizione, prima dell’occasione del Molfetta, capitata sui piedi di Dentamaro, che si perde sul fondo. Palazzo risponde con un sinistro docile, poi i biancorossi ci riprovano con la punta Cesareo che mette i brividi al pubblico di fede granata con un tiro di poco fuori. Il Nardò rischia prima dello scadere con un tiro-cross di Barone sul quale Caroppo sventa da campione. Al 44’ De Razza ci prova con una conclusione centrale senza gloria. Nel terzo minuto di recupero il Toro raddoppia con Palazzo, alla seconda doppietta stagionale, rapace nel correggere in rete la traversa colpita da Caporale. Il classe 1995 firma, poco dopo, il tris grazie ad un bel tap-in su cross dalla sinistra. Pratica Molfetta archiviata. Il big-match può arrivare.

Il tabellino

ACD Nardò-Libertas Molfetta 3-0

ACD NARDÒ: Caroppo, Starita, Mancarella, Vicedomini, Anglani, Montrone, Montinaro (28′ st Caporale), Papi (43′ st De Razza), Vicentin (33′ st Fiorentino), Palazzo. A disp: D’Agostino, Antico, De Giorgi, Mazzeo. All. Ragno

LIBERTAS MOLFETTA: Musacco, Mucciaccia, Calefato, Dentamaro, Amoruso, De Ceglia, Vitale (38′ st Barone), Grazioso (18′ st Lanave), Cesareo, Cantatore, Ingrosso (11′ st Civita). A disp: Soares, Giancaspro, Cadaleta, De Gennaro. All. Lanza.

Marcatori: 32’, 47’ st Palazzo, 48’ st Caporale.

Ammoniti Mucciaccia, Calefato (LM), Corvino, Montrone (N)

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.