Tempo di lettura: 1 minuto

p1La crisi sembra non toccare Apple. E’ record, infatti, per il colosso americano nel primo trimestre fiscale con un utile netto in rialzo a 18 miliardi di dollari e vendite in aumento a quota 74,6 miliardi. Lo ha annunciato la società di Cupertino, sottolineando che Apple ha venduto 74,5 milioni di iPhone nel primo trimestre fiscale, superando anche le più rosee previsioni: le vendite di Ipad sono state pari a 21,4 milioni e quelle dei Mac hanno raggiunto quota 5,5 milioni. Restano gli Stati Uniti il primo mercato per vendite di iPhone. Smentito così il sorpasso della Cina dove le vendite di iPhone, nel periodo che si e’ chiuso lo scorso dicembre, sono comunque raddoppiate

Le cifre del bilancio hanno battuto sia le attese medie che le più rosee. Le previsioni avevano anticipato utili per azione pari a 2,60 dollari – 15,3 miliardi di profitti netti – e un giro d’affari di 67,7 miliardi. I più ottimisti ipotizzavano utili per azione di 2,97 dollari e un fatturato di 74,27 miliardi. Apple nel trimestre ha anche venduto 5,5 milioni di desktop e portatili Mac, in linea con le attese. Le vendite di tablet iPad sono invece diminuite del 18 per cento. Per quanto riguarda le iniziative più recenti, il sistema di pagamenti mobili Apple pay conta oggi su una rete di 750 banche e finanziarie per processare le transazioni e cattura due di ogni tre dollari spesi utilizzando “contactless payments”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.