Tempo di lettura: 1 minuto

ebrei nei lagerLECCE – In occasione del 27 gennaio, data in cui si celebra la Giornata della Memoria, il Must (Museo Storico della Città di Lecce), è stato il luogo di alcune iniziative rivolte agli studenti degli istituti scolastici di Lecce e della provincia. La manifestazione è stata curata dalle Istituzioni ed Associazioni del Comitato Provinciale per la Valorizzazione della Cultura della Repubblica, promosso dalla Prefettura d’intesa con il Comune di Lecce, l’Università del Salento e altri Enti, associazioni ed Istituti scolastici del territorio.

Dalle ore 9 alle ore 11 si è svolta un’iniziativa dedicata agli studenti del terzo anno degli istituti di istruzione secondaria di primo grado di Lecce. Si è cominciato con un reading letterario di alcuni brani del best-seller “Storia di una ladra di libri” di Markus Zusak, con la regia di Carla Guido e la partecipazione di alcuni alunni e docenti del Laboratorio di Lettura ad alta voce; è poi seguita una lezione-conferenza con immagini e commenti storici sull’antisemitismo nei secoli per riflettere come si è costruito lo stereotipo dell’ebreo a cura della professoressa Giuliana Iurlano dell’Università del Salento.

Alle 11:15, invece, il prefetto di Lecce, Giuliana Perrotta – alla presenza delle Autorità civili e militari della provincia – ha consegnato una medaglia d’onore al figlio di un concittadino, il militare Raffaele Parente, conferita dalla Presidenza della Repubblica ai deportati o internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra nell’ultimo conflitto mondiale. A seguire, l’inaugurazione della mostra fotografica “Scene di vita dal ghetto di Varsavia” presentata dal professor Furio Aharon Biagini e dalla stessa professoressa Giuliana Iurlano. La ricostruzione storica della realtà quotidiana del ghetto sarà rivolta agli studenti degli istituti di istruzione superiore e costituisce un utile documento sull’orrore nazista, ponendo interessanti spunti di approfondimento sull’antisemitismo ed ogni forma di intolleranza.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.