Tempo di lettura: 1 minuto
peens
Svicat – Peens; Foto di Paolo Tauro

Quattro punti d’oro nella prima giornata  del Girone Salvezza per la Svicat del Patron Fabrizio Camilli; la compagina salentina espugna Reggio Calabria col risultato di 16-10 dopo una gara combattuta ed equilibrata.

PRIMO TEMPO – Coach Peens riabbraccia il capitano Paolo D’Oria e conferma in prima linea il trio Escobar-De Gioia-Capoccia. I “Leoni verdi” emettono subito il ruggito facendo capire all’avversario di che pasta sono fatti; dopo pochi minuti Talal Rathore sfrutta la mischia e va in meta, dalla piazzola Peens non sbaglia ed è 7-0. I salentini controllano bene fino al minuto 27 quando il sig.Salierno affibbia un giallo a Riccardo Capoccia e restano in 14 per 10 minuti. E i calabresi vanno in meta trasformando anche il piazzato e pareggiano. Per i salentini però i guai sembrano non voler finire e restano senza il Capitano D’Oria che s’infortuna e lascia spazio a Gianmarco Capoccia, e come se non bastasse dopo pochi minuti anche Escobar è costretto ad uscire, entra Semerano. La prima frazione si conclude in parità.

SECONDO TEMPO – I calabresi tornano in campo col coltello tra i denti e trovano dopo 17 minuti i 3 punti su calcio piazzato e passano in vantaggio per 10-7. Peens però alla prima occasione utile dalla piazzola pareggia e subito dopo sempre da piazzato porta i suoi sul 13-10. Seppur i padroni di casa pigino sull’acceleratore sono i salentini a trovare sempre col Coach altri tre punti. Sul 10-16 il Reggio Calabria prova il tutto per tutto con grinta e coraggio senza però riuscire più a riacciuffare la gara. Vince la Svicat e guarda in modo positivo al futuro.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.