Tempo di lettura: 2 minuti
s negro
Salvatore Negro

Nelle ultime ore, nell’agorà politica, circolavano delle voci che gettavano ombre sull’alleanza tra l’Udc e Michele Emiliano mirata all’elezione del Presidente della Regione Puglia che succederà a Nichi Vendola. A fare luce e sgombrare il campo da tutte le ombre ci ha pensato uno dei leader salentini dell’Udc, Salvatore Negro, presidente del Gruppo Regionale: “Nessuno osi strumentalizzare quanto sta avvenendo a Roma per ingenerare dubbi nell’elettorato pugliese. Si tratta di una notizia priva di fondamento in quanto l’unico organo deputato a decidere è la Dirigenza regionale del partito che, coordinata dall’on. Salvatore Ruggeri, segretario nazionale amministrativo, ha già stabilito di partecipare alle prossime elezioni regionali nella coalizione a guida del candidato presidente Michele Emiliano. L’accordo firmato alla vigilia delle primarie del centrosinistra, coerentemente con la politica del partito a livello nazionale e il governo con il Pd in numerosissime amministrazioni locali della Puglia, rimane in piedi ed è più saldo che mai. Coloro i quali a più riprese appaiono preoccupati per questa intesa e tentano maldestramente di minarla, se ne facciano una ragione: l’intesa è di contenuti e programmatica e si basa su una comune idea di Governo della Puglia per i prossimi anni.  l’Udc regionale resta ferma sulla decisione della Direzione del partito che in nessun modo verrà meno agli impegni presi”.

images
PD e UDC insieme alla Regione

Ha evidenziato inoltre il motivo dell’accordo tra Cesa, Alfano e Berlusconi: “L’accordo riguarda solo l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica e in nessun modo andrà a intaccare le decisioni sulle prossime elezioni regionali. In Puglia rimane saldo quanto deciso all’unanimità dalla Direzione regionale e dal Gruppo consigliare del partito, ovvero l’alleanza tra Udc,  Pd e il candidato presidente Emiliano”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.