Tempo di lettura: 3 minuti

TOPFLOP(di Carmen Tommasi) – Davide Moscardelli per il Lecce e Domenico Danti per il Barletta: finisce 1-1 l’emozionante e vibrante derby disputato al “Dino Putilli” tra i giallorossi di Pagliari e i biancorossi di Sesia. Passa in vantaggio il Lecce nel primo tempo, ma nella ripresa i giallorossi rimangono dal 64’ in inferiorità numerica per il doppio giallo rimediato da Gabriel Sacilotto e al 78’ Domenico Danti su rigore porta i padroni di casa sul definitivo pareggio; dopo le cinque vittorie di fila dell’ultimo periodo. Tre risultati utili di fila, invece, per i salentini che sabato pomeriggio alle ore 19:30 ospiteranno al “Via del Mare” il Matera delle” meraviglie”.

DIFESA
TopKevin Vinetot: SPINA NEL FIANCO. Per lui è dura la vita con un cliente come Fall a cui deve badare in compagnia di capitan Giuseppe Abruzzese (top anche quest’ultimo: ieri il capitano, vista l’assenza di Miccoli, ha sfoderato un’altra prestazione importante e attenta). Ma il francese non si scompone, difendendo con grande concentrazione, con la solita concretezza e eleganza dei movimenti. Limita i danni con senso della posizione e un po’ di trucchi del mestiere. Si conferma una garanzia nel reparto arretrato di Dino Pagliari. Smaliziato.
FlopWalter Lopez. AL POSTO GIUSTO NEL MOMENTO SBAGLIATO. Il terzino sinistro uruguaiano “sporca” la sua prestazione con un fallo in area decisamente evitabile sull’avversario Venitucci che porta all’assegnazione del calcio di rigore (a dire il vero dubbio) da parte di Pietro Dei Giudici al 33’ della ripresa che porta i cugini barlettani sul definitivo 1-1. Infinitamente superficiale. VINETOT-ABRUZZESE: APPLAUSI PER LA “STRANA” COPPIA E LOPEZ NE FA UN’ALTRA DELLE SUE.

CENTROCAMPO
Top –  Abdou Doumbia: MINISTRO SEMPRE PRESENTE. Resta in campo per soli 34′, ma si rivela prezioso nella sua partita semplice e lineare. Chi passa dalle sue parti non ha mai vita facile. Svaria su tutto il fronte offensivo e fa ammattire gli avversari, ma poi deve lasciare il campo per infortunio; sfortunato. Un signor giocatore.
FlopGabriel Sacilotto: SI PUÒ DARE DI PIÙ. Al 64’ il brasiliano rimedia un più che evitabile cartellino giallo per un fallo sul terzino destro biancorosso Meola, il secondo della giornata, e lascia i suoi in dieci per il resto della partita. Parte a sorpresa titolare in coppia a centrocampo con il romano Salvi, l’intesa tra i due non sembra delle migliori e “Saci” fino all’espulsione non brilla di luce propria. Ingenuo. SFORTUNA DUDÙ E SACILOTTO LA FA GROSSA.

ATTACCO
Top Davide Moscardelli: IMPRESCINDIBILE. Segna il nono gol stagionale in 20 presenze, quello che porta il Lecce in vantaggio al 18’ del primo tempo invitato da un assist al bacio di Abdou Doumbia e per l’ex Bologna è troppo facile superare Liverani. Altre e numerose occasioni da rete, poi, per il bomber barbuto per siglare la doppietta personale, ma non sfruttate al meglio anche grazie alla reattività di Liverani sulla girata di testa dell’attaccante romano. Utile anche in fase di non possesso: fa tanto lavoro sporco per i suoi, esce dal campo sfinito e all’82esimo minuto lascia il posto a Gigi Della Rocca. Re leone. APPLAUDITE IL VECCHIETTO “MOSCA”, CHAPEAU E NON SOLO PER IL GOL.
Flop – Nessuno.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.