Tempo di lettura: 6 minuti

Barletta LecceBARLETTA (di Massimiliano Cassone) – Il Lecce di Dino Pagliari giunge al “Cosimo Puttilli” per fare punti. Terza gara per il tecnico di Macerata che è costretto a dare continuità di risultati per scalare posizioni in classifica e sperare ancora in una promozione diretta che altrimenti si allontanerebbe inesorabilmente. Di fronte c’è l’ottimo Barletta di Marco Sesia che arriva al derby con i giallorossi sulla scia di cinque vittorie consecutive e con tutti gli effettivi a disposizione, compreso  l’ex rientrante Ciccio De Rose. Pagliari deve fare a meno di Miccoli infortunato e con la condizione non ottimale di Moscardelli.

Le due squadre danno vita ad una gara piacevole su un campo duro, allentato dalla pioggia. Il Lecce chiude il primo tempo in vantaggio senza rischiare tanto; Moscardelli segna da attaccante vero rubando il tempo a tutti su un cross di Doumbia al 18°. Nella ripresa i giallorossi partono bene ma rimangono in dieci per doppio giallo a Sacilotto e subiscono un calcio di rigore molto generoso per un tocco di Lopez a Vanitucci, realizza Danti. Termina 1-1… Con il Lecce che è stato vittima dei propri errori e non riesce ad avvicinarsi alla vetta.

tifosi a barletta
Circa 200 i tifosi giallorossi al Puttilli

PRIMO TEMPO – Il Barletta scende in campo con il 4-3-3: Liverani; Meola, Zammuto, Stendardo, Cortellini; Quadri, De Rose, Legras; Venitucci, Fall, Danti.

Pagliari decide di mandare in campo un 4-4-1-1 con Papini a sorpresa in panchina e in mezzo al campo schiera la coppia inedita Salvi e Sacilotto: Caglioni; Lepore, Vinetot, Abruzzese, Lopez; Mannini, Sacilotto, Salvi, Doumbia; Bogliacino; Moscardelli.

I padroni di casa partono col piede pigiato sull’acceleratore e dopo tre minuti si rendono pericolosi con Danti che dopo uno slalom tra i calciatori giallorossi prova il tiro in diagonale ma la sfera termina fuori. Passano due minuti e Caglioni è costretto a smanacciare un tiro cross di Venitucci. Il primo squillo dei giallorossi arriva al 8° con un tentativo di girata di Moscardelli che dopo aver ricevuto la palla dal fallo laterale prova a cercare Bogliacino al centro dell’area ma non lo trova, Liverani libera.

Il Barletta però è più vivo: al 13°tocca a  Salvi a togliere le castagne dal fuoco alla sua difesa spazzando in angolo un cross velenoso di Venitucci che carambola “pazzo”. Dopo il 15° il Lecce inizia a carburare e avvisa il Barletta con un con una sciabolata morbida di Lepore messa in angolo da Zammuto.

Passano appena 180 secondi e la squadra di Pagliari sblocca il risultato con Moscardelli; Doumbia vola a destra e mette la sfera in mezzo che deviata da Quadri inconsapevolmente arriva tra Liverani e Moscardelli che s’avventa sulla sfera come un rapace e la spinge oltre la linea bianca.

Al 21° Sacilotto atterra Quadri e si guadagna il giallo così come De Rose per proteste; lo stesso Quadri batte un calcio di punizione magistrale e illude il pubblico, la sfera solletica la rete ma dalla parte esterna posteriore.

Botta e risposta tra le due squadre e il Lecce prova a raddoppiare al 25° con Moscardelli che sfrutta un errore di Stendardo e prova il tiro ma Liverani para.

Cinque minuti dopo ci prova il Barletta con Legras che raccoglie l’invito da Cortellini e prova la botta dal limite dell’area ma la sfera termina fuori. Al 34° Doumbia è costretto a lasciare il campo per infortunio, al suo posto entra Carrozza. I biancorossi sono molto in “palla” e vogliono il pareggio che potrebbe arrivare in due occasioni: al 37° Danti crossa dalla sinistra la sfera che danza in area e Fall non arriva, al 41° l’ex De Rose sempre da sinistra mette in mezzo sulla testa di Fall che cerca il gol ma da posizione comoda sbaglia e manda fuori. È l’ultima occasione del primo tempo che termina con i salentini in vantaggio.

SECONDO TEMPO – La seconda frazione di gioco incomincia in modo frizzante col Barletta che vuole il pareggio e il Lecce ben messo in campo che vuole i tre punti. Dopo appena un minuto Caglioni libera l’area di rigore da un pericoloso calcio d’angolo battuto da Quadri. Capovolgimento di fronte ed è Lepore che da destra serve in area Moscardelli che va giù ma per l’arbitro non è calcio di rigore, l’ex Bologna protesta ma non serve a nulla. Al 50° è Alessandro Carrozza a buttare la sfera in mezzo con Liverani che si stende e allontana la palla. Tre minuti dopo è ancora il Lecce a provarci; Mannini serve Bogliacino ai 30 metri nella zona centrale, l’uruguaiano è atterrato da Meola e per l’arbitro è calcio di punizione, batte Moscardelli con una parabola pungente ma Liverani coi pugni devia in angolo. I salentini giocano meglio in questo frangente rispetto ai barlettani e si rendono pericolosi seppur in modo blando al 57°; Bogliacino si disimpegna sulla destra e di tacco cede a Lepore che crossa in mezzo ma la difesa libera.

Subito dopo il Lecce cade nel tranello della sfortuna e dell’ingenuità e rimane in dieci uomini al 64°, secondo giallo per Sacilotto per un fallo inutile a centrocampo su Meola. Pagliari richiama in panchina Bogliacino e copre il centro del campo con Papini.

Il Barletta forte dell’uomo in più accelera la manovra di gioco e pareggia al 78° su calcio di rigore (molto generoso) decretato dal Sig. De Giudici per un contatto tra Lopez e Venitucci; dal dischetto Danti spiazza Caglioni e gonfia la rete.

Pagliari al minuto 82 richiama in panchina lo sfinito Moscardelli che non era al meglio e manda in campo Della Rocca; il peso dell’attacco salentino è tutto sulle spalle dell’attaccante brindisino. Le due squadre si impantanano in un pareggio che per il Lecce ha il sapore di una beffa seppur significhi il terzo risultato utile consecutivo della gestione Pagliari. Il Barletta non poteva chiedere di più: ha usufruito dell’uomo in più e di un calcio di rigore che è tutto da rivedere.

Non ci sono scusanti però per questo Lecce che fatica a chiudere le partite. E purtroppo per i giallorossi il tempo passa.

TABELLINO

BARLETTA –LECCE 1-1

BARLETTA (4-3-3): Liverani; Meola, Zammuto, Stendardo, Cortellini; Quadri (88°Radi), De Rose, Legras (73° Branzani); Venitucci, Fall, Danti. A disp: De Martino, Regno, Palazzolo, Guarco, Rizzitelli. Allenatore: Sesia

LECCE (4-4-1-1): Caglioni; Lepore, Vinetot, Abruzzese, Lopez; Mannini, Sacilotto, Salvi, Doumbia (34° Carrozza); Bogliacino (64° Papini); Moscardelli (82°Della Rocca). A disposizione: Chironi, Martinez, Donida, Papini, Filipe, Carrozza, Della Rocca. Allenatore: Dino Pagliari.

ARBITRO: Sig. Pietro Dei Giudici di Latina

ASSISTENTI: Sig.Francesco Oliviero di Ercolano e Sig.Lorenzo Abagnara di Nocera Inferiore

MARCATORI: 18° Moscardelli (L),

AMMONITI: 21° Sacilotto (L), 21° De Rose (B), 40° Salvi (L), 78° Lopez (L), 87° Papini (L),

ESPULSO: doppio giallo 21° e 64° Sacilotto (L)

 

 

 

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.