Tempo di lettura: 1 minuto
Salvatore Negro
Salvatore Negro

Il presidente del Gruppo regionale Udc, Salvatore Negro, a margine dei lavori della V Commissione che oggi ha approfondito le osservazioni al PPTR e espresso parere favorevole a maggioranza su tale strumento.

“L’iter legislativo con il quale è stato approvato il Piano Paesaggistico Territoriale regionale rappresenta il caso emblematico del disequilibrio esistente tra i poteri della Giunta e quella del Consiglio regionale. Ci auguriamo che nella prossima legislatura si metta subito in agenda il riequilibrio dei poteri”. Ha affermato il presidente del Gruppo regionale Udc, Salvatore Negro. “Restiamo fermamente convinti che un Piano come quello paesaggistico non poteva essere di esclusiva competenza della Giunta, come autorizza la legge del 2009”, ha sottolineato il capogruppo Udc. “Se non ci fosse stata un’intesa tra i Gruppi consiliari e il Governo e la disponibilità dell’assessore Barbanente a mediare questo rapporto, con l’attuale normativa si sarebbe acuito il divario tra i due poteri. Da sempre, come Gruppo Udc, ci siamo espressi a favore di un controllo pieno ed efficace su uno strumento come il PPTR da parte del Consiglio regionale, unico organo democraticamente eletto. La stagione del “presidenzialismo” ha fatto il suo tempo e mostrato i suoi limiti; perciò ci auguriamo che possa considerarsi presto chiusa. Resta comunque il rammarico per il fatto che i consiglieri regionali non sono stati messi in condizione di verificare le osservazioni al Piano Paesaggistico. Siamo certi che nei successivi 30 giorni alla firma del protocollo d’intesa con il Ministero, l’assessore competente, come ha annunciato oggi, metterà a disposizione dei consiglieri le osservazioni e se ci saranno errori o inesattezze saranno prontamente modificate”.

 

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.