Tempo di lettura: 2 minuti
Filippo Di Maira
Filippo Di Maira, 1 gol in 3 presenze con il Gallipoli

GALLIPOLI (di G. De Pandis)- Gennaio sarà un mese importante per il Gallipoli, alle prese con una serie di scontri diretti che diranno tanto sul discorso salvezza. Filippo Di Maira, ventenne prelevato dal Gallo nella sessione dicembrina di calciomercato dal Foligno, è il nuovo puntero giallorosso, chiamato a raccogliere la pesante eredità lasciata da Mino Tedesco a suon di gol e aperture per gli inserimenti per i centrocampisti.

Il primo bilancio dell’esperienza gallipolina di del classe 1994, inaugurata con il gol dell’1-1 al Bisceglie, è più che positivo: “Sono cambiate molte cose fin dai primi giorni susseguitisi al mio arrivo; l’ambientamento è stato facile in una città bellissima come questa, il pubblico è eccezionale e la conoscenza di Mangiapane mi ha aiutato nell’inserimento nel gruppo”. Lo 0-0 di domenica raccolto contro il Francavilla non va giù all’attaccante di Canicattì, rammaricato anche per le due occasioni non sfruttate a tu per tu con Scalese: “Meritavamo la vittoria, questo è sicuro. Io per primo, date le due occasioni che ho avuto di fronte al portiere, potevo fare di più ma poi, anche per una direzione arbitrale non perfetta, non siamo riusciti a fare bottino pieno. Sono dispiaciuto per il gol mancato, la squadra ha fatto benissimo ed io dovevo essere più cinico”.

Filippo Di Maira
Filippo Di Maira

L’adattamento di Di Maira, elemento che vanta anche l’esperienza in C/2 con la Vigor Lamezia, alle idee tattiche di mister Raffaele Quaranta prosegue bene, anche per la versatilità e l’impegno forniti dalla punta: “Nella mia carriera ho giocato sempre con moduli diversi, e spesso anche da solo come nel 4-3-3, diciamo che il modulo non è un mio problema. Dipende molto dai dettami del mister, da cosa ci chiede di fare. Qui, nel 4-4-2, ho compagni importanti come Mangiapane e Sopcic”. L’obiettivo della punta siciliana è ben chiaro: “Cosa mi aspetto da quest’esperienza? Raggiungere la salvezza prima di tutto, e poi fare qualcosa di più. A livello personale, può sembrare ovvio, ma spero soltanto di segnare il più possibile”. Domenica, tra le mura amiche del “Bianco”, il Gallipoli sarà atteso dallo scontro salvezza contro il Pomigliano, tredicesimo in classifica ed invischiato nella lotta play-out: “Sono un’ottima squadra; non li ho visti mai giocare ma sono sicuro che vorranno togliersi dai bassifondi della classifica e verranno qui per non perdere. Sarà una battaglia, ogni partita ha la sua storia, totalmente separata dalla classifica alla vigilia”. Le voci di mercato che danno il Gallo vicino all’acquisto di un’altra punta non preoccupano Di Maira, carico per le sfide da vincere in maglia giallorossa: “Un’altra punta? Beh, assolutamente non mi fa paura. La concorrenza non potrà che far del bene alla squadra ed anche a me”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.