Tempo di lettura: 3 minuti

INVITO LUM-IN-ARIALECCE – Proseguono gli eventi collaterali sul tema del design, della moda e dell’arte presso lo “Spazio cultura” di iArchitettura galleria Francesco Foresta (via Federico D’Aragona, 1) a Lecce. La galleria si trasforma in luogo magico e si accende per le feste natalizie con la “lum-in-aria”, evento promosso e finanziato dalla nota Ditta “Parisi, illuminare con arte” che si concluderà il prossimo 7 gennaio 21015.Una mostra in cui verrà raccontata la storia delle luminarie, che da tradizionali “lumini in aria” per le feste patronali salentine e del Sud Italia, sono diventate un nuovo “status artistico” per tutto il mondo, grazie all’innovazione della tecnologia led.

Tra luci, musica, arte e aperitivo, si terrà l’inaugurazione stasera alle ore 19:30 con l’accensione di un arco con 150 lampade ad olio di una luminaria in legno tradizionale della fine del 1800, presentate le immagini di archi che riproducono le navate delle chiese e frontoni che ne ricalcano la facciata e proiettato un excursus storico delle realizzazioni artistiche, dalle antiche luminarie ad olio di fine ‘800 all’innovazione della tecnologia led.

L’evento, pensato ed organizzato come una festa, sarà presentato dal giornalista Marco Renna, e interverranno: Luigi Coclite (Assessore al Turismo, Marketing Territoriale, Spettacoli ed Eventi del Comune di Lecce), Simona Manca (consigliera della Provincia di Lecce, già vice presidente e assessore alla Cultura), Lucio Di Seclì (Sindaco del Comune di Taurisano), Torquato Parisi (Ditta Parisi), Antonio Ciurlia(Storico dell’arte), Lorenzo Madaro (Storico dell’arte), Ester Annunziata (galleria Foresta).

Anticamente le luminarie erano intese come agglomerato di “lampade ad olio” sapientemente combinate e disposte per rendere gioiosi i diversi momenti di aggregazione all’interno di piazze, palazzi e vie cittadine. Di generazione in generazione le luminarie sono state utilizzate sia per illuminazioni natalizie, sia per illuminazioni in occasione di sagre, feste patronali e grosse inaugurazioni pubbliche.

LUMINARIE PARISI 1800Quella della realizzazione delle luminarie è diventata una vera e propria arte. Gli artisti sono disegnatori, falegnami, elettricisti. Le strutture delle Luminarie richiamano alla mente la solennità e lo splendore delle affascinanti chiese gotiche, le mille luci colorate risaltano come gemme sapientemente incastonate in un lavoro di oreficeria, tempestato di pietre preziose, in cui la struttura lignea scompare, È tutto colore e linea, che dosati con maestria cromatica e con eleganza stilistica, risaltano in un’esplosione di luci.

La Parisi, illuminare con arte nasce dalle sapiente mani di un artigiano, Sabino Parisi, agli inizi del 1900. Dopo quattro generazioni i suoi discendenti sono ancora intenti a ricercare quella perfezione di forme, luci e colori.Nel 2014 la Ditta dei Fratelli Parisi è stata protagonista alla 14° Mostra internazionale d’Architettura della Biennale di Venezia 2014, allestendo l’ingresso per “Monditalia”. L’opera è stata fortemente voluta dal noto architetto olandese, nonché direttore della mostra, Rem Koolhaas, che ha commissionato alla società salentina un portale alto 7 metri e largo 20 denominatoLuminaire”, con il quale hanno dato un degno benvenuto ai visitatori sotto il luccicante sfavillio della luci LED che si riflettevano e rifrangevano nelle geometrie di cristalli Swarovski.

Ma non è tutto. Nel piano superiore e in quello inferiore di Galleria Foresta si potrà ammirare ancora la Mostra di Mauro Sances intitolata “Cities”a cura di Maria Neve Arcuti che fa parte della rassegnaPunto a sudestArte,organizzata da Ester Annunziata e Lorenzo Madaro.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.